Napoli. Al Teatro Orazio, il mito di Marlene Dietrich COMMENTA  

Napoli. Al Teatro Orazio, il mito di Marlene Dietrich COMMENTA  

In occasione del ventennale della morte di Marlene Dietrich, per la prima volta a Napoli, va in scena “Marlene D. – The Legend”, scritto e diretto da Riccardo Castagnari e interpretato da Quince. Lo spettacolo compie quest’anno 11 anni. Nato infatti nel 2001, per l’anniversario della nascita della Dietrich, passa nel 2003 per Città del Messico fino ad arrivare nel 2008 e 2009 sui palcoscenici francesi dove rimane in cartellone a Parigi per più di tre mesi aggiudicandosi anche il prestigioso premio Marius 2009 come miglior spettacolo musicale dell’anno e la nomination a Quince come miglior attore protagonista. Parigi ha anche suggellato l’incontro tra Quince e i fotografi Pierre e Gilles che hanno realizzato uno straordinario scatto in mostra a Parigi e pubblicato su catalogo (Wonderful Town alla Galerie Jérôme de Noirmont ). Lo spettacolo ci propone una sensuale quanto ambigua Marlene Dietrich. Uno spaccato di vita della diva quando, ormai cinquantenne, viene dichiarata, insieme ad altre sue celebri colleghe, un disastro per il botteghino. Ecco allora che lei re-inventa se stessa in una nuova professione, quella di cantante e inizia una lunga tournèe che la vedrà impegnata per i restanti 20 anni della sua lunga carriera. Ed è proprio qui che, in occasione della preparazione meticolosa di uno dei suoi leggendari concerti, veniamo a conoscenza anche della donna, con i retroscena dei suoi amori, con lo sfarzo dei suoi costumi e il risvolto amaro della sua solitudine. Il tutto accompagnato dalle più belle canzoni che la Dietrich ha cantato sui palcoscenici di tutto il mondo accompagnata, nei primi anni, da un giovanissimo Burt Bacharach. Al pianoforte Andrea Calvani che cesella diciotto arrangiamenti da altrettanti indimenticabili successi: da La vie en Rose a Johnny da Lola a Lili Marlene. Lo spettacolo ripercorre le tappe artistiche e personali della Dietrich. I tanti amori della diva turbolenta che mantiene sempre il suo charme impeccabile, passano, senza lasciare sbavature, attraverso la perfetta immedesimazione di Castagnari, tra abiti sontuosi che sembrano quadri luccicanti e vivide atmosfere d’epoca. “La magie opère”, la magia si compie, come ha scritto la stampa francese. “Castagnari non ‘fa’, ma ‘è’ Marlene”, come ha scritto sia quella italiana, che francese che messicana.


 

CALENDARIO PROGRAMMAZIONE

Sabato 21 aprile – ore 21,00

Domenica 22 aprile – ore 18,30

Info e prenotazioni:

081 049 42 60 – 346 078 42 25

www.teatroorazio.it

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*