Recensioni film: Safe Haven (2013) COMMENTA  

Recensioni film: Safe Haven (2013) COMMENTA  

 Ogni volta che esce un nuovo film ‘romantico’ e facile deriderlo, e dopo tutto la maggior parte sono prevedibili e ad essere onesti piuttosto noiosi.
Tuttavia uno scrittore sembra essere in grado di rendere la maggior parte dei film romantici guardabili: lui è lo scrittore Nicholas Sparks che, naturalmente, era l’uomo dietro film come ‘The Notebook’ e ‘The Last Song’. ‘Safe Haven’  è un film che è abbastanza romantico  per rendere felici gli appassionati di storie d’amore, ma ha anche abbastanza suspense e dramma per farne un film guardabile. Il film inizia con la giovane Katie (Julianne Hough), alla disperata ricerca di un bus, mentre cerca di fuggire dal Detective Tierney (David Lyons), che la ritiene una sospettata di omicidio. Katie salta sul primo autobus che passa e presto si trova nella piccola città costiera di Southport (nel North Carolina), dove decide che può nascondersi. Katie trova rapidamente una casa e un lavoro e ha in programma di cercare di mantenersi nascosta il più possibile, ma il piano fallisce appena il suo vicino di casa Jo (Cobie Smulders), mentre lei si trova a disegnare  vicino al negoziante locale, Alex (Josh Duhamel), ei suoi due figli Josh (Noah Lomax) e Lexie (Mimi Kirkland). Ma non importa ciò che Katie cerca di fare della sua vita, perchè scopre ben presto che non si può semplicemente scappare dal passato. La prima indicazione che ‘Safe Haven’ sarà un buon film deriva dal fatto che esso è diretto da Lasse Hallstrom, che, naturalmente, ha fatto grandi film come ‘Salmon Fishing In The Yemen’e ‘The Cider House Rules’. Hallstrom solleva davvero l’aspetto thriller di questo film e fornisce un tocco brillante che ruota attorno uno dei personaggi principali … darlo via sarebbe un crimine contro il cinema, ma è una svolta che la maggior parte dele persone non vedrà arrivare … anche se si possono trovarti a chiederti la validità della trama fino a quando non ti viene rivelata.  Questo è un momento in cui anche l’elemento romantico del film si sembra naturale e in nessun modo forzato, tanto che agli sceneggiatori Leslie Bohem e Dana Stevens vanno le nostre congratulazioni per la bella scrittura. Sì, è facile capire fin dall’inizio che Katie e Alex finiranno insieme, ma con la storia del Detective Tierney in sottofondo c’è più suspense sufficiente perchè il pubblico si chieda che cosa succederà dopo. ‘Safe Haven’ è anche un grande passo in avanti per i suoi tre conduttori. Julianne Hough Hollywood dimostra che lei è in grado di fare di più che cantare e ballare (i suoi film più recenti includono ‘Footloose’ e ‘Rock Of Ages’), mentre Josh Duhamel mostra quello che tutti i fan dello show ‘Las Vegas’ già sapevano:  può fare di più di un semplice robot da grande battaglia. L’attore australiano David Lyons si preannuncia come attore che sembra avere un brillante futuro davanti a sé a Hollywood, mentre le prestazioni del giovane Mimi Kirkland vanno ben oltre a quello che ci si aspetterebbe da un attore bambino.


‘Safe Haven’ è uno di quei film romantici che può essere goduto da uomini e donne ed è sicuramente uno dei migliori film di questo genere.

 
 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*