Salento, la meravigliosa zona di Punta Prosciutto

Viaggi

Salento, la meravigliosa zona di Punta Prosciutto

Spiaggia incantevole
Punta Prosciutto

Punta Prosciutto, nel Salento, è una meravigliosa e rinomata zona dalla natura incontaminata, un mare cristallino, la spiaggia bianca e nelle vicinanze tre storiche torri difensive.

Caratteristiche generali

Sembrano Caraibi

Punta Prosciutto è una rinomata e meravigliosa zona del Salento, in Puglia, che fa parte del comune di Porto Cesareo, tra Taranto e Lecce. E’ caratterizzata da una natura incontaminata, da un mare cristallino che toglie il fiato e da lunghe spiagge bianche, l’80% delle quali è fruibile. E’ un vero e proprio paradiso, che nulla ha da invidiare alle spiagge caraibiche.

Il Parco Naturale Regionale

Questa località dal nome così curioso, è nota anche come “li Prisuddi” – che in dialetto locale significa ovviamente “i Prosciutti” – o “Palude del Conte”, come si chiama il Parco Naturale Regionale istituito dalla Legge Regionale n.5 del 15 marzo 2006, al quale appartiene la costa salentina, e la cui creazione è stata resa necessaria dalla flora e dalla fauna che qui hanno trovato il loro habitat ideale, dopo che il sollevamento del fondale marino ha determinato un clima abbastanza umido.

Zona protetta

Il parco di Punta Prosciutto è talmente particolare, che anche l’Unione Europa ha deciso di mobilitarsi per salvaguardarlo con le sue specie in via di estinzione.

In esso si trovano dune sabbiose, punteggiate dalla vegetazione mediterranea tipica dell’area, e le cosiddette “spunnulate”“spunnare”, nel dialetto del luogo, significa “sprofondare” –: si tratta di cavità naturali di diversa grandezza che si formano nel terreno, soprattutto nell’area della diroccata Torre Castiglione, fatta costruire attorno al 1568 da Carlo V d’Asburgo, che oltre ad essere imperatore del Sacro Romano Impero e re di Spagna, era anche re di Sardegna, di Napoli e di Sicilia, e intendeva proteggere il Salento dalle temibili invasioni turche, facendo costruire anche le non lontane Torre Lapillo e Torre Colimena.

Torre difensiva del Cinquecento

Punta Prosciutto è frequentatissima dai turisti, ovviamente soprattutto d’estate, ma vi si trovano alcuni luoghi ancora inesplorati e dalla natura selvaggia che vale sicuramente la pena scoprire. E’ una zona molto amata dalle famiglie con bambini, dato che l’acqua è bassa e c’è possibilità di sorvegliare facilmente i piccoli, ma vi si recano volentieri anche i ragazzi e persone che praticano sport acquatici come il windsurf, che vanno in barca, che fanno immersioni o che semplicemente amano fare lunghe nuotate.

Per raggiungere Punta Prosciutto, si percorre la strada provinciale 122 in direzione Torre Lapillo – che è l’unica frazione di Porto Cesareo, in provincia di Lecce, così chiamata per la presenza della già menzionata torre cinquecentesca di avvistamento detta anche di San Tommaso -; poi si gira a destra, superando Torre Colimena – frazione del comune di Manduria, in provincia di Taranto – e si è giunti a destinazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche