Sette abitudini distruttive da evitare

Attualità

Sette abitudini distruttive da evitare

E’ vero, spesso la vita può essere particolarmente difficile, ma altrettante volte siamo noi a complicarci l’esistenza con problemi che a volte sono facilmente superabili. Se vogliamo orientare la nostra vita verso la felicità e la serenità dobbiamo cambiare l’attitudine al pensiero, evitando le abitudini che possono renderci infelici e insoddisfatti. Eccone sette in particolare, da evitare accuratamente se desideriamo vivere bene.

  • Complicarsi troppo la vita: è un attitudine di molti che favorisce l’aumento dello stress e dell’insoddisfazione. E’ necessario rendere la vita più semplice nelle varie operazioni quotidiane, chiedendo spiegazioni quando non si capisce qualcosa e non dare nulla per scontato: in questo modo si riducono incomprensioni e conflitti inutili.
  • Temere il giudizio altrui: preoccuparsi troppo di ciò che gli altri pensano di noi è un atteggiamento negativo che non favorisce la crescita e che ci fa vivere un’esistenza limitata. Non è il caso di evitare esperienze stimolanti e novità appaganti solo per paura dei commenti altrui;
  • Paragonarsi agli altri e covare invidia: le persone infelici fanno sempre paragoni tra la propria vita e quella degli altri e questo conduce all’invidia e al risentimento.

    La gente felice è invece consapevole che le possibilità sono illimitate e che bisogna costantemente aspirare alla fortuna e alle buone occasioni che inevitabilmente arriveranno;

  • Associare la felicità alla perfezione: se ritieni che per essere felici bisogna avere una vita perfetta, rischi di restare deluso. La felicità arriva quando si è capaci di lasciarsi andare gestendo alla meglio i difetti e le imperfezioni di cui è pieno il mondo;
  • Confrontare la propria vita con quella degli altri: i continui paragoni con la vita e le situazioni altrui sono la sicura anticamera verso l’infelicità e l’insoddisfazione. Così facendo viene meno l’autostima e ci si lascia sopraffare dalle emozioni negative (come l’invidia);
  • Rimanere bloccati nel passato e preoccuparsi del futuro: rivivere situazioni dolorose del passato o mettersi a pensare a quello che potrebbe capitarci domani è un atteggiamento negativo che amplifica preoccupazioni e stress spesso inutili. Per essere felici bisogna imparare a vivere nel “qui ed ora”, assaporando ogni momento che il presente ci dona;
  • Riempire i discorsi con lamentele e pettegolezzi: le persone infelici tendono a spettegolare proprio perché stanno sempre a guardare la vita altrui.

    La gente felice invece vive nel presente riempiendo di ottimismo il futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche