Totti e la Roma: un amore nato 24 anni fa

Calcio

Totti e la Roma: un amore nato 24 anni fa

Totti e la Roma: un amore nato 24 anni fa
Totti e la Roma: un amore nato 24 anni fa

In questo stesso giorno, il 28 marzo 1993, Totti iniziava la sua avventura nella Roma. Ecco la storia di un amore che dura da ben 24 anni.

Oggi Francesco Totti festeggia un compleanno davvero unico e speciale. In questo stesso giorno, nel 1993, Totti iniziava la sua avventura nella Roma.

La partita dove il capitano della Roma fa il suo debutto è Brescia-Roma dove la squadra capitolina conduce per 2-0. Mihajlovic, a quel punto, parlando con il tenico Boskov dice: “Mister, fa entrare il ragazzino”.

Da quel giorno, all’età di 16 anni, Totti comincia pian piano ad entrare nel cuore dei tifosi della Roma fino a diventarne un simbolo, un leader nato.

Francesco Totti è sicuramente uno dei migliori giocatori del calcio italiano. Una carriera nata con la Roma, una squadra nella quale ha sempre militato e dalla quale non si è mai staccato. Ha collezionato come giocatore ben 612 presenze, segnando tantissimi gol.

I numeri di Totti

E’ uno dei calciatori più prolifici della serie A, al punto di aver realizzato più di 300 reti in serie A.

Con la maglia della Roma, l’unica maglia finora indossata, ha segnato 307 gol. Ha vinto il Golden Foot nel 2010. E’ risultato essere il giocatore maggiormente popolare e amato, scalzando dal podio calciatori come Alessandro Del Piero e Cristiano Ronaldo.

L’esordio

Debutta come titolare in campionato il 27 febbraio 1994 sempre contro la Sampdoria dove la Roma perde 1-0. L’allenatore Carlo Mazzone è stato un po’ il suo protettore in quanto lo ha aiutato moltissimo, gli è stato accanto sia nei momenti belli ma ance nei momenti brutti, quando subiva pesanti critiche. Mazzone è arrivato anche a seguirlo nella vita privata proprio per evitare che si perdesse e ancora oggi Totti ricorda Mazzone come un grande allenatore, come un grande mentore.

Nella stagione 94-95 segna il suo primo gol contro il Foggia e in quell’anno realizza 4 gol in 2 presenze.

Capello e lo scudetto

L’anno 1999 è l’anno di Capello come allenatore, il quale decide di costruire una squadra intorno a Totti, facendo di lui il perno del gioco.

Proprio grazie a Capello, con Batistuta e lo stesso Montella, detto l’aeroplanino, forma il trio delle meraviglie e l’anno 2000-2001 è l’anno dello scudetto con un girone di andata e di ritorno ottenuto con grandi risultati e una netta distanza da tutte le altre avversarie. In quello stesso anno vince la Coppa Italia dove segna il terzo gol. Vince anche la Scarpa d’Oro.

Una carriera, quella di Totti, sempre in ascesa caratterizzata da gol unici, meravigliosi. Il popolo diRoma, i tifosi della Roma lo amano. In questa stagione, le cose non stanno andando molto bene per Totti, considerando anche il rapporto difficile con Spalletti, il quale spesso lo fa entrare in campo solo per pochi minuti o non è nemmeno tra i titolari. Forse il legame con Spalletti si è è spezzato, ma quello con la Roma e i suoi tifosi è destinato a non tramontare mai. Il segno dei grandi calciatori, proprio come lo è Totti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche