Un albergatore ospita i profughi nel suo hotel e viene minacciato COMMENTA  

Un albergatore ospita i profughi nel suo hotel e viene minacciato COMMENTA  

La notizia viene da un albergatore di Bormio, località turistica in Provincia di Sondrio, Lombardia.

In seguito agli ultimi barconi affondati, Carlo Montini, 70 anni, titolare di un albergo nella nota località montana ha deciso di ospitare i profughi senza casa.

La proposta è arrivata dalla Prefettura che per ovviare all’emergenza immigrazione ha offerto all’albergatore 35 euro per ogni persona accolta nella struttura.

Leggi anche: VIDEO albergatore non vuole immigrati e si barrica nella struttura a Ficarolo

Il signor Montini da canto suo ha accettato affermando “di turisti non ce ne sono, c’è crisi, accetto i profughi”.

Riceverà perciò 35 euro a persona, ogni giorno a pensione completa; e di questi soldi ne restituirà 2 euro e mezzo agli ospiti per le loro esigenze quotidiane.

Il signor Montini ha fatto sapere che per adesso ospita 7 persone, ma che potrebbe riceverne molte di più nei prossimi giorni, fino a riempire l’intera struttura di 45 posti.

Con un contratto così l’albergatore avrà il suo stipendio mensile di quasi 1500 euro, eviterà di chiudere l’attività ed una quarantina di profughi senza casa ne cibo potranno godere dei servizi primari e cominciare a costruirsi un cammino.

L'articolo prosegue subito dopo

Magari non la migliore delle soluzioni, ma sicuramente un’opzione che porta beneficio ad entrambe le parti, togliendole da una situazione di crisi più profonda.

I commercianti ed i colleghi di Bormio non sembrano però pensarla così: forti le lamentele di chi “quelli non li vuole” perché “così si uccide il turismo” e “va bene accoglierli, ma non in una città che vive di turismo”.

Opinioni che si sono poi trasformate anche in minacce per l’albergatore. Egli ha ricevuto infatti negli ultimi giorni lettere minatorie con riferimenti anche alla famiglia, insulti, accuse e minacce di morte.

L’albergatore si dichiara esausto della pressione mediatica ed interessato solo a continuare il suo lavoro, cucinando per i suoi nuovi ospiti.

Leggi anche

SQUIRTING.
News

Squirting: cos’è e in cosa consiste

Che cos'è lo Squirting? Qual è il modo migliore per praticarlo e in cosa consiste? Scopriamo insieme tutti i segreti dello Squirting. "Squrting" è una parola inglese che identifica l'eiaculazione femminile, cioè la fuoriuscita di una grossa quantità di liquido dai condotti intorno all'uretra durante l'arrivo dell'orgasmo. Il fenomeno è ancora molto studiato e ricercato poichè gira intorno alla possibilità dell'esistenza del Punto G a cui ancora moltissimi medici non sanno dare spiegazione. Il liquido che viene espulso appare a "getto" poichè esce attraverso le contrazioni muscolari involontarie, tipiche degli organi genitali femminili. Secondo gli studi fatti sul corpo femminile Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Un albergatore ospita i profughi nel suo hotel e viene minacciato | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*