Il villaggio nascosto in una grotta COMMENTA  

Il villaggio nascosto in una grotta COMMENTA  

Nel 1819 una famiglia dal cognome curioso, i signori Mangiapane, abitava una grotta conosciuta col nome “Grotta degli Uffizi”. La grotta fu abitata dall’uomo sin dal Paleolitico come testimoniano i numerosi reperti trovati all’interno, e, dopo che questa fu abitata dalla famiglia Mangiapane, venne conosciuta proprio con questo nome. Tra i resti ritrovati vi sono denti e ossa animali, ossidiana e selci lavorate, e diverse pitture rupestri, oggi conservate presso il Museo Peopli e il Museo Etnoantropologico di Parigi.


Situata a 60 metri sopra il livello del mare di Scurati, in Sicilia, la grotta Mangiapane è alta 70 metri e profonda 50. Fu abbandonata negli anni Cinquanta dalla famiglia che si dedicava principalmente all’agricoltura e alla pesca. Da allora rimase abbandonata per oltre trent’anni e talvolta utilizzata da alcuni pastori come luogo di riparo per gli animali, sino a che, nel 1982, il comitato locale non ha deciso di occuparsene e di utilizzare la grotta per l’allestimento del presepe vivente di Custonaci.


1 / 6
1 / 6
  • greotta
  • grotta 2
  • grotta 3+
  • grotta 4
  • grotta
  • Grotta-Mangiapane-5

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*