×

Al via la campagna di vaccinazione anti-Covid: “Liguria sopra la media nazionale”

Lo slogan: “È arrivato il nuovo vaccino aggiornato contro Omicron, vacciniamoci!” e sul tema la Liguria è attestata nettamente sopra la media nazionale"

Al via la campagna vaccinale anti Covid in Liguria

Al via da due giorni ormai la campagna di vaccinazione anti-Covid e “la Liguria è sopra la media nazionale”. Il presidente della Regione Giovanni Toti sottolinea la necessità di mettere in sicurezza i fragili e rimarca l’ottimo risultato. Da martedì 20 settembre è stata lanciata la nuova campagna informativa di Regione Liguria e Alisa sulla vaccinazione anti-covid.

Lo slogan è diretto: “È arrivato il nuovo vaccino aggiornato contro Omicron, vacciniamoci!”

Vaccino: “Liguria sopra la media nazionale”

E i media spiegano che dal 9 settembre è possibile prenotare in tutta la Liguria il nuovo vaccino adattato alla variante omicron. Lo start c’era stato il 12 settembre e fino al 20 le prenotazioni erano state 7.244, mentre le quarte dosi somministrate si erano contate in 3.455. E i dati sono evidenti: in ordine all’andamento della campagna vaccinale su scala nazionale la Liguria è nettamente sopra la media nazionale.

Ecco i dato di Genova Today: “L’82% della popolazione ligure, pari a 1.241.631 persone, risulta aver completato il ciclo primario (81% a livello nazionale) mentre il 69% dei liguri (1.041.605 persone) ha già fatto anche la terza dose (68% a livello nazionale). 

Regione prima anche sulle quarte dosi

E sulle quarte dosi? Anche in questo caso la Liguria è sopra la media nazionale, con il 17,14% della popolazione target coperta dal ‘second booster’ (+0,72% rispetto alla media nazionale).

Giovanni Toti, che è anche assessore alla Sanità, ha spiegato: “Per le persone anziane o per chi ha specifiche patologie tali da rientrare tra gli ultravulnerabili effettuare ora la quarta dose significa mettersi al riparo e in sicurezza nel caso di un’eventuale nuovo rialzo dei contagi che non possiamo escludere si verifichi tra l’autunno e l’inverno“. Sulle altre dosi i pareri dell’Aifa saranno vincolanti.

Contents.media
Ultima ora