×

Alessandro Basciano, compleanno: quasi tutti i Vipponi snobbano la festa

Alessandro Basciano, compleanno: quasi tutti i Vipponi snobbano la festa e gli creano qualche guaio con Signorini.

Alessandro Basciano compleanno Vipponi

Dopo il compleanno di Lulù Selassié, disertato da quasi tutti i Vipponi, anche Alessandro Basciano ha dovuto fare i conti con un party piuttosto deludente. Pare che molti ex compagni d’avventura del GF Vip, quasi tutti a dire la verità, abbiano snobbato la sua festa. 

Alessandro Basciano, compleanno: i Vipponi snobbano la festa

Il compleanno di Alessandro Basciano, festeggiato lo scorso 1 giugno a Napoli, non è andato come si aspettava. Stando a quanto racconta Biccy.it, il party doveva vedere la presenza di tutti i Vipponi, ma soltanto due di loro si sono presentati alla festa. Ad aver omaggiato il fidanzato di Sophie Codegoni sono stati Giucas Casella e Gianluca Costantino, mentre gli altri hanno dato buca. Su Biccy si legge: 

“L’improvvisa assenza di molti di loro avrebbe un po’ indispettito i dirigenti del locale che ha ospitato il compleanno ed anche Alfonso Signorini che si sarebbe ritrovato sul proprio settimanale solo due foto con pochissime celebrità”.

Delusione anche per Alfonso Signorini

Alfonso Signorini, che con il suo settimanale Chi si era offerto di documentare il compleanno di Basciano, si è ritrovato con un pugno di mosche in mano. Il conduttore del GF Vip, infatti, ha dovuto confezionare un servizio con poche foto, che hanno visto solo Casella e Costantino accanto al festeggiato. 

Le parole di Alessandro Basciano

Alessandro, intervistato dal settimanale Chi, ha ammesso: 

“Io ho invitato un po’ tutti, però c’era il ponte di mezzo. Con serenità sono rimasto in buoni rapporti con quasi tutti i miei ex compagni di viaggio. Non porto rancore nei confronti di nessuno. Il gioco è finito, conta la vita reale”. 

Basciano ha preferito non fare polemica, ma i Vipponi che hanno snobbato il suo compleanno saranno di certo finiti nella lista nera. 

Contents.media
Ultima ora