×

Andrea Pucci: dopo le accuse di omofobia di Tommaso Zorzi, il comico risponde

Il comico ha reagito alle ultime Instagram Stories molto critiche del giovane influencer.

andrea pucci selfie

Dopo un paio di giorni di silenzio assoluto, Andrea Pucci ha finalmente risposto, a modo suo, alle accuse di Tommaso Zorzi, che nelle scorse ore aveva scatenato nei confronti del comico un discreto odio social.

Come riportato qui, Tommaso Zorzi era stato di recente informato da una sua amica, tramite un vocale inviato su Whatsapp, del fatto che all’interno del suo nuovo spettacolo, “Il meglio di Andrea Pucci”, c’era una battuta in particolare che faceva riferimento all’influencer in modo piuttosto volgare.

Ecco la battuta dello show che aveva dato il via alla querelle:

 “Se sei fortunato il tampone te lo fanno in una narice, se sei str… te lo fanno in due narici, se sei molto str… te lo fanno in gola, se sei Zorzi in c**o”.

Le parole di Pucci sono state poi contestualizzate da Tommaso Zorzi anche alla luce del fatto che si sta per concludere il Pride Month, ma anche per il fatto che, dopo tutto, certi tipi di battute “potevano magari far ridere negli anni ’80” ma oggi sono ampiamente superate.

Zorzi ha utilizzato le sue Stories non tanto per accanirsi contro Pucci, quanto piuttosto per proporre uno spunto di riflessione sul tipo di comicità che oggi ancora può essere considerata divertente o accettabile (o meno).

La reazione di Andrea Pucci su Instagram

Con una Instagram Stories il comico ha risposto all’influencer “ridendosela” di gusto e scrivendo semplicemente “Che noia le polemiche ahahah” con una foto di Papa Giovanni Paolo II intento a sbadigliare.

Una reaction forse un po’ infantile, che fa comprendere quanto Pucci non abbia capito il fine ultimo della polemica di Zorzi, fatta più che altro per far riflettere su un tema delicato come l’omofobia.

Arriverà una contro risposta di Tommaso Zorzi o la cosa si concluderà qui? Non ci resta che aspettare ulteriori sviluppi.

Contents.media
Ultima ora