×

Atterrato a Fiumicino aereo con evacuati da kabul, in arrivo un altro con l’attivista Zahra Ahmadi

Sempre da Kabul sta per partire un altro aereo con a bordo anche l'attivista Zahra Ahmadi con i suoi familiari e il personale della Fondazione Veronesi

aereo kabul

Continuano le operazioni per mettere in sicurezza quante più persone possibili provenienti dall’Afghanistan. È appena atterrato un altro volo da Kabul con a bordo nostri connazionali e civili afghani che hanno collaborato con le Istituzioni italiane

Fiumicino, atterrato aereo proveniente da Kabul

Alle  16:20 è atterrato presso l’aeroporto di Fiumicinol’aereo dell’Aeronautica militare, proveniente da Kabul, con a bordo italiani e civili afghani evacuati da Kabul.

Prima di lasciare l’aeroporto saranno tutti sottoposti a un tampone anti-Covid, fanno sapere dalla Farnesina.

Da quanto trapela – ma non c’è  ancora un elenco ufficiale in tal senso – si tratterebbe di  85 collaboratori.  Tra  loro, come abbiamo già annunciato, ci sono alcuni italiani e numerosi afghani con le loro famiglie, personale della Delegazione Ue e Nato e altri evacuati.

Lo ha annunciato lo stesso Ministro degli Esteri Luigi di Maio sui suoi canali social: ” È appena atterrato un altro volo da Kabul con a bordo nostri connazionali e civili afghani che hanno collaborato con le Istituzioni italiane e ai quali stiamo dando il massimo supporto”.

Lo stesso Presidente del Consglio Mario Draghi ha assicurato che l’Italia, non si tirerà indietro nel proteggere i civili afghani che hanno collaborato con la nostra missione.

Kabul, in arrivo un altro aereo con l’attivista Zahra Ahmadi

Nel suo post il Ministro Di Maio annuncia che – sempre da Kabul – sta per partire un altro volo con a bordo anche l’attivista Zahra Ahmadi con i suoi familiari e il personale della Fondazione Veronesi al completo

Dal punto di vista organizzativo, come ha spiegato il Ministro,  è stata ricostituita alla Farnesina   l’Ambasciata in Afghanistan mentre all’aeroporto di Kabul è operativo il nostro presidio diplomatico, con il console Tommaso Claudi rimasto per dare il suo contributo alle operazioni di rimpatrio, che coordinate dall’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Aereo proveniente da Kabul, i ringraziamenti di Di Maio

“Per lo sforzo in atto dobbiamo ringraziare soprattutto donne e uomini del corpo diplomatico e del personale militare ogni giorno in prima linea” – continua Di Maio – ”  Il nostro Paese sta facendo la sua parte e sta continuando a gestire questa situazione drammatica con il massimo impegno”.

Subito dopo l’aggravarsi della situazione a Kabul, nell’annunciare l’evacuazione dell’ambasciata italiana a Kabul, il Ministro aveva assicurato che il popolo afghano non sarebbe lasciato solo al proprio destino, prima di essere sommerso dalle critiche per le sue foto in costume da bagno al mare nel pieno della dramamatica crisi internazionale e umanitaria.

Contents.media
Ultima ora