×

Barca di San Pietro e Paolo con uovo: come fare, quando si fa, significato e interpretazione

Tutto quello che c'è da sapere sulla Barca di San Pietro e Paolo, una tradizione religiosa molto diffusa nel Nord Italia

Curiosità barca di San Pietro e Paolo

La Barca (o barchetta, ma anche veliero) di San Pietro e Paolo, è una tradizione di origine religiosa molto diffusa in alcuni parti del Nord e del Centro Italia, che si ripete ogni anno nella notte tra il 28 e il 29 giugno, giorno della festività dei santi Pietro e Paolo.

Scopriamo qualcosa in più su questa usanza.

Barca di San Pietro e Paolo: quando e dove si fa

La barca di San Pietro e Paolo, nota anche come veliero di San Pietro, è una tradizione popolare contadina, diffusa in varie zone del Nord Italia.

Nello specifico, è molto popolare in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino, Lombardia, Liguria e Piemonte, oltre ad alcune zone del Nord della Toscana. Nelle varie aree, la tradizione ha poi significati diversi.

L’usanza, che si mette in atto tra la notte del 28 e 29 giugno, nasce dal fatto che il 29 giugno, giorno della festa dei santi Pietro e Paolo, è anche un momento che dal punto di vista del meteo corrisponde con un’alta attività temporalesca, che può essere vista come un riflesso della vita accidentata del discepolo, noto anche per essere stato un pescatore prima di decidere di seguire Gesù.

Barca di San Pietro e Paolo: come si fa?

L’usanza consiste nel porre in giardino o su di un davanzale un contenitore trasparente riempito di acqua fredda (meglio ancora se di fonte, il più pura possibile), in cui vi viene versato dentro l’albume di un uovo, nella notte tra il 28 e il 29 giugno, giorna della festa dei Santi Pietro e Paolo.

La credenza vuole che San Pietro, in origine un pescatore, soffi all’interno dei contenitori, facendo in questo modo apparire una barca, munita di alberi e vele, costituiti dai filamenti deli albumi.

Barca di San Pietro e Paolo: significato

Se le “vele” sono aperte, questo è un presagio di lunghe giornate di sole, e di un anno con un raccolto prospero, mentre se le “vele” sono chiuse, vuole dire che i giorni che seguiranno saranno caratterizzati dalla pioggia.

Ma le vele non hanno solo un significato riferito all’agricoltura: se queste sono aperte, vuol dire che sarà un anno felice e positivo, mentre se sono chiuse l’anno si prospetta complicato.

Barca di San Pietro e Paolo: interpretazioni

I risultati della Barca cambiano anche da zona a zona

In Toscana, nella zona della Garfagnana, negli anni delle emigrazioni verso l’America, questa usanza era utilizzata per cercare di capire il destino di coloro che intraprendevano il lungo viaggio verso una vita migliore.

Nel bergamasco, invece, il formarsi di una barca con le vele aperte è un buon auspicio sia per una donna sposata, che avrà un figlio, o per una donna ancora nubile, che potrebbe trovare marito in breve tempo.

Nel Veneto sono invece i bambini che devono controllare se la barca si sia formata o meno; se questi riescono a vedere anche San Pietro sul veliero, allora ci si aspetta un anno con poco pioggia e un raccolto abbondante.

Contents.media
Ultima ora