×

Bimbo di 2 anni scomparso a Firenze, i genitori: “Questa mattina non era nel suo letto”

Un bambino di 2 anni è scomparso in provincia di Firenze durante la notte. I genitori hanno spiegato che non lo hanno trovato nel suo letto.

Bimbo scomparso

Un bambino di 2 anni è scomparso a in provincia di Firenze durante la notte. I genitori hanno spiegato che non lo hanno trovato nel suo letto. La scomparsa è avvenuta in località Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio.

Bimbo scomparso a Firenze nella notte

Un bambino di 2 anni è scomparso misteriosamente durante la notte, in provincia di Firenze. Giallo su questa terribile scomparsa, denunciata questa mattina dai genitori del piccolo, che si chiama Nicola Tanturli ed è nato il 28 settembre del 2019. Le ricerche sono attualmente in corso e vanno avanti da diverse ore. La terribile scomparsa è avvenuta in località Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio, in provincia di Firenze, un comune situato in mezzo ai boschi del Mugello.

La zona in questione, dove vive una piccola comunità di persone, tra cui la famiglia del bambino, sarebbe raggiungibile solo percorrendo una strada sterrata.

nicola tanturli

Bimbo scomparso a Firenze: la denuncia dei genitori

I genitori del piccolo, questa mattina, si sono svegliati e non lo hanno trovato nel suo letto. Hanno immediatamente allertato i carabinieri, come riportato dal quotidiano La Nazione. Un incubo che è iniziato nella notte e che per il momento non ha alcuna spiegazione. “Questa mattina ci siamo svegliati e non lo abbiamo trovato nel letto” hanno dichiarato i genitori alle forze dell’ordine. Gli inquirenti stanno indagando per cercare di capire cosa può essere accaduto durante la notte.

Sul luogo della scomparsa è arrivato anche il sindaco di Palazzuolo sul Senio. Per il momento l’ipotesi presa maggiormente in considerazione è che il piccolo si sia allontanato in modo autonomo.

Bimbo scomparso a Firenze: ricerche in corso

Subito dopo la denuncia di allontanamento sporta dai genitori del piccolo, la prefettura ha attivato il piano di ricerca delle persone disperse. Stanno lavorando i vigili del fuoco, i carabinieri, il soccorso alpino e i volontari della protezione civile, nella speranza di trovare il bambino prima possibile. Il territorio in questo momento è controllato anche con un elicottero dei vigili del fuoco, con i droni e le unità cinofile. Presenti sia cani molecolari che da ricerca. L’ipotesi più probabile è che il piccolo sia uscito di casa da solo, ma per il momento nessuna pista è esclusa. Gli inquirenti stanno cercando di capire cosa è potuto accadere durante la notte, nella speranza di ritrovare il bambino.

Contents.media
Ultima ora