×

C’era una volta: colonna sonora completa

Tutti i segreti della colonna sonora - comprensiva di musiche originali e canzoni - della serie di culto C'era una volta.

C'era una volta

C’era una volta: il segreto di un successo

Abbiamo già avuto modo di parlare di C’era una volta, la serie TV creata da Adam Horowitz e Edward Kitsis e trasmessa dal network statunitense ABC e, per quanto riguarda l’Italia, da Fox (pay), Rai 2 e Rai 4 (in chiaro). In particolare, ci siamo occupati delle frasi più belle della serie, e dei premi e riconoscimenti che ha riscosso nel corso delle sue (prime) sei stagioni. Sono solo due delle tante ragioni che hanno determinato il successo sulla lunga distanza della serie, capace di fondere alla perfezione atmosfere contemporanee e suggestioni prelevate direttamente dalle fiabe Disney più celebri, quelle entrate di diritto nella memoria collettiva.

C’era una volta: la colonna sonora

Un altro segreto del successo di C’era una volta, magari meno celebrato di altri ma non per questo meno importante, risiede nel sapiente uso delle musiche.

Un utilizzo maturo e adulto, degno delle produzioni di Hollywood più curate, che mescola composizioni originali di grande qualità e canzoni popolari niente affatto scontate. Se chiedeste ai migliori showrunner della TV contemporanea a cosa si debba il successo delle loro serie migliori, molti di loro menzioneranno la soundtrack ai primissimi posti. Un esempio per tutti, tra quelli che hanno segnato un’epoca nella storia della TV seriale: Buffy di Joss Whedon.

L’autore della colonna sonora originale

Tutte le musiche originali di C’era una volta sono composte, arrangiate, orchestrate e incise dal rinomato autore di colonne sonore Mark Isham. Nato a New York nel 1951, il celebre musicista – a sua volta figlio di una violinista -, dopo un lungo apprendistato nel jazz (agli inizi era un eccellente trombettista) e nella musica d’avanguardia, ha iniziato un prolifico e duraturo rapporto con Hollywood.

Tra gli oltre 100 film da lui musicati (interamente o in parte), citiamo The Hitcher di Robert Harmon, Point Break di Kathryn Bigelow, America Oggi di Robert Altman, Quiz Show di Robert Redford, Crash di Paul Haggis, In Her Shoes di Curtis Hanson, The Black Dahlia di Brian De Palma.

Le canzoni

Particolarmente originale e ricercata la scelta delle canzoni non originali abbinate nel corso della serie ad alcune sequenze particolarmente significative. Si va da Only You, canzone del 1982 del duo elettronico Yazoo, ad autentiche perle come Howlin’ for You dei The Black Keys, Don’t Be Shy di Cat Stevens, Kool Thing dei Sonic Youth, Charley’s Girl di Lou Reed, This Must Be the Place dei Talking Heads, Bad Reputation di Joan Jett, The Day That Never Comes dei Metallica, Emma’s Song di Sinéad O’Connor, Jingle Bell Rock di Bobby Helms, See You Again di Wiz Khalifa e Charlie Puth, Jessie’s Girl di Rick Springflied e Colours di Donovan.

Nell’eclettico score, poi, c’è anche posto per qualche brano di musica colta, come il Concerto per violino e orchestra n. 2 di Niccolò Paganini, un lacerto di Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart e il Rosamunde Quartett di Franz Schubert, oltre all’arcinoto main theme di Guerre stellari composto da John Williams.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche