×

Cento morti e decine di dispersi in un naufragio sul fiume Congo

Cento morti e decine di dispersi in un naufragio sul fiume Congo: il portavoce del governatore della provincia di Mongala parla di soli 39 superstiti

Un natante strapieno sul Congo

Cento morti e decine di dispersi in un tragico naufragio fluviale avvenuto lungo il corso del fiume Congo dopo che una imbarcazione di fortuna si è capovolta e le acque del fiume hanno inghiottito gli occupanti, molti dei quali non sono più raffiorati dalle acque del grane fiume dell’Africa equatoriale.

I numeri sono purtroppo in continuo aggiornamento, allo stato si sa che circa un centinaio di persone sono morte o sono considerate disperse in seguito a quel terribile naufragio. 

Naufragio sul fiume Congo: l’ennesima strage annunciata con un natante che si capovolge

Secondo quanto riportato dai lanci delle testate internazionali e da quello della nostra Ansa tutto sarebbe accaduto nella notte tra lunedì e martedì sul fiume Congo, nella Repubblica democratica omonima.

E sarebbe accaduto quando una imbarcazione di fortuna che solcava le acque si è capovolta, non è dato sapere se a seguito di una collisione con un altro natante o se a causa del sovraccarico. 

Perché sono così frequenti e terribili quegli episodi: il naufragio sul fiume Congo e le cause

I fiumi africani sono spessissimo teatro di tragedie simili, questo perché alla loro immensa portata d’acqua si sommano condizioni logistiche e stato di usura dei natanti e delle rotte che sono un vero “invito alla morte”.

Perché? Perché spesso le imbarcazioni traboccano di profughi in fuga dalle disastrate dinamiche politiche di una nazione in preda ad una lunga guerra civile, o dalla fame che quelle condizioni innescano. Senza contare che il fiume Congo è una delle rotte privilegiate per l’emigrazione verso le zone costiere dell’Africa occidentale e i porti che a loro volta indirizzano i disperati verso l’europa o l’Africa Mediterranea

Sono 39 le persone tratte in salvo finora dal naufragio sul fiume Congo, mentre i dispersi sono 69

Per quanto riguarda il naufragio in questione Nestor Magbado, il vice portavoce del governatore della provincia di Mongala, quella che occupa la zona nordovest del paese, ha detto che fino alla serata di ieri erano stati recuperati 51 corpi. A seguire lo stesso Magbado ha stimato che i dispersi sono 69, aggiungendo che finora sono state tratte in salvo 39 persone. E purtrppo i precedenti non mancano, lo scorso febbraio c’era stato un altro naufragio, l’ennesimo se sempre con un’imbarcazione sovraccarica con a bordo settecento persone. Allora ci furono ottanta vittime accertate e alcune centinaia i dispersi, mentre trecento persone vennero tratte in salvo. 

Contents.media
Ultima ora