> > Chiara Ferragni contro Maria De Filippi: la critica a C'è Posta per Te

Chiara Ferragni contro Maria De Filippi: la critica a C'è Posta per Te

ferragni

Continua la discussione attorno alla storia raccontata nell'ultima puntata di C'è Posta per Te: anche Chiara Ferragni è intervenuta sui social

La regina dei social network italiana Chiara Ferragni si è scagliata contro C’è Posta per Te e la sua conduttrice Maria de Filippi.

La discussione verte sulla storia raccontata nell’ultima puntata del programma di Mediaset tra Valentina e Stefano.

Cosa è sucesso a C’è Posta per Te

Come tutti sappiamo, il seguitissimo programma di Mediaset C’è Posta per Te ha come scopo principale quello di far rincontrare persone un tempo molto legate, ma che non si vedono da molto o hanno avuto degli screzi particolari. Nell’ultima puntata è andata in onda la vicenda di Stefano e Valentina, due ex innamorati che sono tornati insieme dopo il perdono di un tradimento.

Attorno a questa storia, però, si sono accese mille polemiche nate dal fatto che, durante il racconto della medesima, sono emersi dei particolari oscuri. L’uomo, infatti, aveva spesso insultato la compagna, arrivando addirittura a tirarle un seggiolone contro in una circostanza particolare.

Chiara Ferragni critica C’è Posta per Te: l’intervento social

Il racconto di questi avvenimenti è stato preso in maniera abbastanza singolare dal pubblico presente in studio, con delle risatine volte a minimizzare e la stessa Maria de Filippi non ha fatto nulla per impedire il ricongiungimento dei due, anzi sembra averlo favorito.

La cosa non è piaciuta a tantissimi telespettatori e nemmeno a Chiara Ferragni, intervenuta sul suo profilo Instagram per dare il suo punto di vista. L’influencer, infatti, ha condiviso un post della pagina di informazione Factanza intitolato I media italiani non sanno ancora parlare di donne, in cui veniva raccontata la vicenda nei dettagli con un commento alla fine. “Se si dà per scontato che trattare male una persona non sia un atteggiamento così deprecabile” – si legge nel post in questione – Se la donna continua a essere descritta come utile solo in quanto madre e casalinga, se la mascolinità tossica viene fatta passare come qualcosa di assodato, è molto probabile che una parte degli spettatori da casa continuerà a pensare che questi comportamenti sono giusti.”