×

Come richiedere la surroga del mutuo nel 2021

La surroga prevede il trasferimento di un mutuo ad un altro istituto di credito, cambiando banca per ottenere condizioni contrattuali migliori rispetto a quelle iniziali.

surroga mutuo 2021

Nel primo semestre del 2021 le richieste di mutui e surroghe sono aumentate di oltre il 20% rispetto allo stesso periodo del 2020 secondo le rilevazioni del CRIF, un incremento significativo favorito dalle migliori condizioni sanitarie nel post-Covid e dai tassi d’interesse convenienti. Il sostegno del governo nei confronti dei mutui per giovani sta anche incentivando gli under 35, con più di una richiesta di mutuo su 4 realizzata da una persona con età da 26 a 35 anni.

Andamento positivo anche per le surroghe del mutuo online, una modalità sempre più apprezzata per gestire l’intero processo in modo agile e veloce, ottimizzando le tempistiche per il passaggio del mutuo da una banca ad un’altra. Ovviamente, è importante compiere una scelta consapevole valutando con attenzione le proposte disponibili, per essere in grado di scegliere il mutuo con surroga più adatto alle proprie esigenze.

Come funziona esattamente la surroga del mutuo

Nel dettaglio, la surroga prevede il trasferimento di un mutuo ad un altro istituto di credito, cambiando banca per ottenere condizioni contrattuali migliori rispetto a quelle iniziali.

I motivi che possono spingere alla surroga sono diversi, a partire dall’individuazione di un mutuo con un tasso d’interesse più vantaggioso, una soluzione che consente di ottenere un risparmio considerevole al termine del rimborso. In altri casi, la banca potrebbe offrire delle soluzioni più adatte alle proprie esigenze, ad esempio un mutuo più snello da gestire, minori costi o dei servizi integrati che si adattano meglio alle proprie necessità (per maggiori informazioni, qui un approfondimento della surroga del mutuo).

Il procedimento per il trasferimento è rapido e semplice, infatti non bisogna fare quasi nulla in quanto è la nuova banca che si occupa di tutta la procedura, realizzando l’operazione in poco tempo e senza costi aggiuntivi per il cliente. La portabilità del mutuo può essere richiesta dalle persone fisiche o giuridiche, tenendo conto di alcuni requisiti specifici come previsto dalle normativa di legge.

La banca precedente non può rifiutarsi di concedere l’estinzione del vecchio mutuo per effettuare la surroga al nuovo istituto, tuttavia può tentare di fare una controfferta al cliente proponendo delle condizioni migliori. Nella surroga del mutuo l’importo finanziato rimane lo stesso, al contrario possono cambiare tantissimi aspetti come la durata del rimborso, il tipo di tasso d’interesse e lo spread applicato dalla banca.

Quali sono i vantaggi della surroga del mutuo ipotecario

La surroga del mutuo è un procedimento spesso conveniente, in quanto consente di scegliere l’opzione più vantaggiosa in base alle condizioni di mercato e alle offerte disponibili grazie alla libera concorrenza tra le banche. Ogni istituto di credito, infatti, può offrire condizioni diverse per il mutuo ipotecario, in questo modo è possibile trovare dei mutui più convenienti quando cambia il contesto finanziario e macroeconomico, per questo motivo è importante monitorare sempre il mercato dei mutui.

La portabilità del mutuo è inoltre un’operazione a zero costi, senza nessuna commissione da pagare né alcun tipo di onere aggiuntivo da corrispondere, né alla vecchia banca né al nuovo istituto per realizzare il trasferimento del mutuo.

Inoltre, con la surroga si possono cambiare diverse caratteristiche del mutuo ipotecario, ad esempio passando da un tasso fisso a una variabile e viceversa, oppure allungando o riducendo la durata di rimborso in base alle proprie preferenze.

Il vantaggio principale è ovviamente il risparmio economico, infatti trovare lo stesso mutuo con un tasso d’interesse più basso permette di abbattere in modo significativo la quota interessi. Il giusto mix tra un tasso più contenuto e una migliore modulazione del mutuo può garantire una rata più sostenibile e facile da pagare, per rendere le spese fisse mensili più sostenibili nel lungo termine e meno impattanti nel potere d’acquisto della famiglia.

Contents.media
Ultima ora