Commissario Maltese, ecco le anticipazioni della prima puntata
Commissario Maltese, ecco le anticipazioni della prima puntata
Gossip e TV

Commissario Maltese, ecco le anticipazioni della prima puntata

maltese

Notizie.it vi presenta tutte le anticipazioni della serie "Maltese", in onda in prima serata su Rai Uno proprio da questa sera.

Scopriamo insieme quali sono le anticipazioni e la trama, con un breve riassunto dell’episodio di “Maltese” che potremo vedere in prima serata proprio questa sera su Rai Uno.

La serie tv riporta la storia narrata nel romanzo che è stato dedicato all’omonimo commissario. A interpretare il Commissario Maltese è Kim Rossi Stuart, che non recitava in una fiction da tredici anni.

Si tratta di uno dei progetti di punta di Rai Fiction (e Palomar) del 2017. E’ una fiction di genere giallo, con delle incursioni noir. Vuole raccontare la malavita organizzata che anche ne “La Piovra” aveva una parte da protagonista.

Come abbiamo anticipato, il personaggio principale, fulcro di tutta la storia, sarà proprio Dario Maltese da Trapani. Un individuo taciturno ma determinato, roso dal suo passato. Siamo sicurissimi che Kim Rossi sia decisamente in linea con la parte che deve recitare.

Riassunto della serie tv

Qui potete trovare la presentazione ufficiale della Rai del Commissario Maltese:

“Siamo nel 1976, a Trapani.

La mafia è ancora considerata da molti come un’invenzione di scrittori e giornalisti, ma è proprio in questo periodo che si sta invece trasformando, grazie all’enorme quantità di denaro che le arriva dal traffico di eroina. Questo cambiamento dà inizio a una lunga guerra che insanguinerà il nostro Paese negli anni a venire. La storia del commissario Maltese è quella di un uomo che si trova da solo a combattere contro qualcosa che a detta di tutti non esiste. Dario Maltese è fuggito dalla Sicilia molti anni prima, portando con sé un dolore lacerante. Quando decide di tornare nella sua città, il suo migliore amico viene ucciso, e in quel momento Maltese si rende conto che non è più disposto a chiudere gli occhi sul suo passato e sul futuro PRESENTAZIONE della sua terra. Diventa il commissario capo della questura di Trapani, prendendo quello che era il posto dell’amico fraterno scomparso. Inizia per lui un lavoro estenuante.

L’unica gioia della sua vita è Noa, la figlia, con la quale, dopo un periodo di dolorosa lontananza, si ritroverà. Maltese sa che le vicende di ieri e di oggi sono collegate e vuole trovare i fili che le hanno tenute insieme e portarli alla luce, anche a costo della vita. Anche a costo di fare i conti con il suo passato e di scoprire ciò che non avrebbe mai immaginato su di sé e la sua famiglia. Quel buio che in tutti questi anni lo aveva tenuto lontano dalla sua Sicilia e lo aveva lentamente divorato, comincia a dissolversi.”

Descrizione del personaggio principace

Questa, invece, la loro presentazione del personaggio:

“Il commissario Dario Maltese è la sintesi di diversi investigatori coraggiosi che cercarono di fare luce sulla mafia quando in troppi ne negavano l’esistenza. Molti vennero infangati e allontanati. Altri, schiacciati dalla paura, abbandonarono le indagini. Alcuni andarono avanti e caddero sotto i colpi dei mafiosi.

Dario Maltese è uno di quelli che vanno avanti. Uno che non si può fermare. Perché la giustizia, il profumo della libertà e della giustizia, come dirà anni dopo il giudice Paolo Borsellino, viene soffocato dal tanfo dell’ingiustizia. Perché l’ingiustizia è sopraffazione, di cui finiamo per essere tutti vittime. Il profumo della libertà invece ha a che fare con l’estenuante, faticosa e a volte dolorosa ricerca della verità. Dario Maltese è soprattutto questo: un uomo alla ricerca della verità. Un uomo che non è disposto a chiudere gli occhi o accettare compromessi. Un uomo, come molti degli investigatori realmente esistiti ai quali ci siamo ispirati, assolutamente normale, chiamato a essere un eroe.”

Riassunto prima puntata

Di seguito, l’anticipazione della prima puntata (sempre presentata dalla Rai):

“Siamo nel 1976. Il commissario di polizia Dario Maltese torna da Roma nella sua città, Trapani, da cui manca da vent’anni, per fare da testimone di nozze a quello che per lui è stato come un fratello, Gianni, il commissario di Trapani.

L’uomo, però, viene ucciso insieme alla sua promessa sposa davanti agli occhi di Dario alla vigilia del matrimonio. Maltese decide di farsi trasferire a Trapani per far luce sulla morte dell’amico, ma questo ritorno ha per lui un prezzo altissimo e riapre una ferita profonda del suo passato che in lui non si è mai rimarginata. Stabilitosi a Trapani, Maltese intuisce presto che l’assassinio di Gianni è di stampo mafioso, ma si trova davanti a un muro di gomma, perché in città, per le istituzioni stesse, la parola mafia è un tabù che viene negato e tutti hanno fretta di chiudere e archiviare il caso imputandolo a un falso responsabile e a un falso movente. Dario, però, non si arrende, continua per la sua strada, supportato dalla sua squadra e da due nuovi e inaspettati alleati: un giornalista in prima linea nella lotta alla mafia e la sua compagna fotografa. Ed è proprio lei a procurargli un indizio determinante, la prova che Maltese non sta sbagliando.”

Ad accompagnare le immagini, ci sarà anche una splendida colonna sonora che si apre proprio a Roma, mentre Maltese è occupato in una retata, dove è costretto a uccidere un malvivente in fuga.

Poco dopo scopriamo che ha una figlia, Noa, interpretata da Cloe Romagnoli, che vive lontano da lui, con la madre e sua ex moglie.

Dario racconta alla figlia che deve andare a Trapani per il matrimonio di un suo amico d’infanzia, Gianni.

Durante il viaggio in treno Dario incontra una fotografa: Elisa e si capisce che tra i due scatterà sicuramente qualcosa.

Alla stazione di Trapani trova Gianni e la futura moglie che lo attendono per portarlo a pranzo a casa dei genitori di lui.

Un pranzo funestato da un tragico finale: mentre vanno via in auto, Gianni e la futura moglie, incinta, vengono trucidati da due sicari in motorino. Prima di morire, Gianni dice a Dario di andare a casa sua a controllare uno schedario segreto, riposto nell’armadio. Ma quando Dario vi arriva lo schedario è vuoto: c’è solo una foto di loro due da giovani.

Dario decide quindi di farsi trasferire a Trapani per indagare sulla morte di Gianni, che lui crede di matrice mafiosa, e sempre più se ne convince quando capisce che qualcuno sta cercando di insabbiare tutto, facendo passare l’omicidio come “una questione di femmine”.

Infine viene confezionato un perfetto colpevole che, probabilmente minacciato da qualcuno nella stazione di polizia, confessa di essere l’assassino.

Ma proprio Elisa troverà degli indizi in grado di mettere Dario sulla strada giusta.

E immediatamente si capisce che fra i due accadrà qualcosa, nonostante lei abbia un compagno giornalista che la ama alla follia.

Dove si possono rivedere le puntate

Chi si perderà la puntata, potrà rivederla in streaming su Rai Play e Rai Replay.

Con Rai Play basta andare su GuidaTv e selezionare il programma in onda in quel momento sul canale preferito: nel caso de il Commissario Maltese, quindi, dovrete cliccare sul nome, nella riga di Rai1, verso le 21.15 quando la fiction inizierà.

Rai Replay i contenuti Rai esistono due modi: il primo è andare sui Guida Tv e scorrere indietro la guida fino al giorno che ci interessa (si può arrivare massimo a una settimana prima). Il secondo è invece cercare in alto il nome del programma e cliccare sulla scheda che si aprirà: nella pagina del programma troverete tutti i link alle puntate e agli extra, on demand e senza scadenza!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche