×

Festeggiamenti Roma, il bus scoperto non sfila al Circo Massimo per motivi di ordine pubblico

Di ritorno da Tirana, la città di Roma ha proseguito i festeggiamenti nella Capitale. La squadra inizialmente attesa al Circo Massimo ha modificato il percorso per motivi di ordine pubblico.

Roma Circo Massimo
Roma Circo Massimo

La città di Roma ha proseguito con i festeggiamenti della squadra giallorossa che è ritornata trionfante da Tirana dove ha battuto il Feyernoord nella finale di Conference League. Il bus della squadra è partito alle 16.30 da via Terme di Caracalla.

La squadra giallorossa a seguito della grande ressa di tifosi ha dovuto deviare il percorso per motivi di ordine pubblico. L’ultima tappa è stata il Colosseo dove si è accesa la festa.

Conference League, Roma celebra la vittoria della sua squadra. Al Circo Massimo presenti circa 100mila tifosi

Il cuore dei festeggiamenti avrebbe dovuto essere il Circo Massimo dove, secondo la Questura, sarebbero stati circa 100mila i tifosi che hanno celebrato la Roma in quella che sarà una lunga notte.

Stando a quanto si apprende la Polizia Municipale ha presidiato l’area disponendo anche delle chiusure già dalle prime ore del pomeriggio. Sono stati tre i bus attesi: il primo era naturalmente quello della squadra, mentre negli altri due erano presenti lo staff tecnico, la famiglia Friedkin oltre che gli altri dipendenti della società. A causa della folla romanista che ha letteralmente invaso la Capitale il bus scoperto ha percorso le strade a passo d’uomo.

La richiesta dei tifosi a Friedkin: “Presidente, portaci Dybala!”

Nel frattempo da parte dei tifosi è stato espresso il desiderio di poter accogliere Dybala nella rosa giallorossa. La Joya – ricordiamo lascerà la Juventus a parametro zero. La richiesta è stata fatta sia al presidente Friedkin sia al General Manager Tiago Pinto.

Il bus scoperto arriva al Colosseo

È proseguito il lungo percorso del bus che ha trasportato la squadra: sono infatti arrivati al Colosseo. Meravigliose le immagini dei tifosi che sono uniti con i vincitori in unico abbraccio. In questi maxi festeggiamenti segnaliamo la presenza di Cristian Totti e Riccardo Calafiori, quest’ultimo appena rientrato dal Genoa dove era stato girato in prestito.

Il sindaco: “Ieri sera è stata una straordinaria emozione”

Nel frattempo il sindaco Gualtieri, nell’annunciare questa importante serata di festeggiamenti ha dichiarato: “È stata una straordinaria emozione, una vittoria importante per la Roma, per i tifosi ma anche per tutta la città. È stato bello essere a Tirana con il sindaco di Tirana, quello di Rotterdam e con i nostri tifosi in una competizione che esalta i valori dello sport e che ci riempie di grande orgoglio. È giusto che oggi si celebri questa straordinaria vittoria, io ci sarò”.

Il bus non sfila al Circo Massimo: traffico intasato per le strade

Il traffico nel centro della Capitale è risultato bloccato a causa dell’afflusso dei tifosi. L’area di Terme di Caracalla, Porta San Paolo e le zone limitrofe del Circo Massimo sono state completamente intasate. L’atac ha segnalato sui suoi canali ufficiali che la linea MB ha effettuato delle deviazioni.

Mourinho saluta i tifosi e si porta la mano sul cuore. Abraham emozionato: “Sono parte della Storia”

Sono molti i giocatori che sui social hanno condiviso i momenti più belli di questi festeggiamenti speciali. Tra questi si segnala l’attaccante inglese Abraham che su Instagram si è emozionato particolarmente nel vedere le strade invase dai tifosi: “Mamma sono parte della storia”, ha scritto. Non c’è stato bisogno di tante parole per Spinazzola: “Wow, Grazie Roma”, ha scritto mentre si mostra gioioso con in mano la coppa. La pagina in inglese della Roma ha mostrato lo Special One commosso mentre si posa la mano sul cuore.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Leonardo Spinazzola (@spina_leo)

Contents.media
Ultima ora