×

Covid, Fauci non è convinto dell’origine naturale

Anthony Fauci nutre alcuni dubbi sull'origine del Covid: il virus è davvero nato in maniera naturale?

Fauci

Il direttore dell’istituto nazionale di malattie infettive e consigliere della Casa Bianca, Anthony Fauci, è tornato a esprimersi sul Coronavirus. Fauci ha detto: “Non sono convinto dell’origine naturale del Covid“. Insomma, a detta dell’esperto l’origine naturale del virus sarebbe in forse.

Quando gli è stato domandato se il Coronavirus si fosse originato in maniera naturale, la risposta dell’esperto è stata: “Non ne sono convinto, penso che dovremmo indagare su ciò che è successo in Cina. Certamente le persone che stanno indagando sostengono che l’emergenza nasca da un animale che ha contagiato gli individui, ma potrebbe essere stato qualcos’altro e noi abbiamo bisogno di scoprirlo. Per questo sono assolutamente a favore di un’indagine”. 

Fauci: i dubbi sull’origine del Covid

Si riaccende la questione riguardante le vere origini del Covid-19: malattia nata da un virus naturale o la storia è diversa? Se in un primo momento gli esperti hanno respinto un’eventuale creazione da un laboratorio, ora un più alto numero di virologi, scienziati e biologi sta chiedendo chiarimenti sul tema. Tra di loro anche il professor Anthony Fauci. Nel corso di un evento pubblico e rispondendo alla domanda se il virus avesse effettivamente un’origine naturale, Fauci ha dichiarato di non esserne convinto appieno e di essere favorevole a un’indagine. 

Origine Covid, Fauci: favorevole a un’indagine

Già di recente, nel corso di un’udienza al senato e rispondendo a una domanda riguardo a una possibile origine del Coronavirus da un laboratorio di Wuhan, Anthony Fauci ha risposto: “Questa possibilità esiste certamente, e sono totalmente favorevole a un’indagine completa anche se al momento no ci sono prove”. Per ora non ci sono prove effettive che il virus sia stato effettivamente creato da scienziati cinesi, ma certo la poca collaborazione da parte di Pechino, il viaggio deglie sperti Oms a Wuhan che non ha portato a risultati reali e le contraddittorie dichiarazioni dei tecnici di laboratorio cinese, i dubbi, come è normale, ci sono. Fauci ha dichiarato: “Penso che dovremmo continuare a indagare su ciò che è accaduto in Cina fino a quando non riusciremo a scoprire al meglio delle nostre capacità cosa è successo”. 

Dubbi origine Covid: Fauci non è l’unico che si preoccupa

Non solo Anthony Fauci, ma anche la portavoce di Joe Biden, Jen Psaki, aveva reso nota la preoccupazione da parte dell’amministrazione USA riguardo al fatto che la Cina non avesse manifestato trasparente fin dall’inizio. Secondo quanto informa il Wall Street Journal, nel novembre 2019 tre ricercatori dell’istituto di virologia di Wuhan si ammalarono e vennero ricoverati. Di cosa non è dato sapere. 

Contents.media
Ultima ora