×

Covid Germania, stop a coprifuoco e quarantena di ritorno dall’estero per i vaccinati

Nel primo weekend di maggio diminuiscono le restrizioni per i vaccinati: per loro stop a coprifuoco e quarantena di ritorno dall'estero.

Germania coprifuoco quarantena di ritorno

Secondo i dati dell’Istituto Robert Koch, nelle ultime 24 ore si sono registrati 7534 nuovi contagi e 315 decessi. Dal primo weekend di maggio in Germania i vaccinati non devono più rispettare il coprifuoco e la quarantena di ritorno dall’estero.

Germania, stop coprifuoco e quarantena di ritorno dall’estero per i vaccinati

Dopo la brusca risalita dei casi di Covid-19 registrata ad aprile, in Germania i cittadini vaccinati cominceranno a godere dei primi benefici: per loro decade il coprifuoco e l’obbligo di quarantena quando si rientra dall’estero. 

Il coprifuoco, invece, resta valido per gli altri cittadini dalle 22 alle 5.

I vaccinati avranno libero accesso a negozi, musei e parchi divertimento. Per loro ci sarà massima libertà di movimento: non dovranno più pesentare un test rapido con risultato negativo. In caso di rientro da Paesi stranieri, inoltre, per loro non sarà più necessaria la quarantena.

Germania, stop coprifuoco quarantena di ritorno: i benefici dei vaccinati

Si discute anche la possibilità di raduni senza limitazioni solo per i cittadini tedeschi che hanno concluso il ciclo vaccinale.

All’interno della Grosse Koalition pare sia stato raggiunto l’accordo anche sulla possibilità di fare incontrare senza limiti persone vaccinate o guarite dal virus e nuclei familiari ancora non vaccinati. 

I media locali fanno sapere che resta l’obbligo di indossare la mascherina, sia per i vaccinati sia per coloro che non lo sono. Fondamentale anche continuare a rispettare il distanziamento sociale. 

Germania, fine coprifuoco e quarantena di ritorno per vaccinati: la decisione del governo 

I vaccinati sono coloro che hanno già ricevuto le due dosi di vaccino o la sola prevista per il Johnson & Johnson. Si considera guarito da Covid-19 chi ha superato la malattia da almeno 28 giorni e per un massimo di 6 mesi. Mercoledì 5 maggio è atteso il via libera in merito nel consiglio dei ministri. Il giorno successivo ci sarà la votazione al Bundestag e venerdì al Bundesrat, la camera dei Laender. L’accordo è arrivato dopo l’accelerazione della campagna vaccinale, con il record di 1,1 milioni di dosi distribuite in 24 ore in tutto il Paese.

Intanto il ministro della Salute, Jens Spahn, ha confermato che il governo tedesco prevede un allentamento delle limitazioni e dichiara che “l’obiettivo è di far entrare in vigore la nuova disposizione alla fine di questa settimana o al massimo la prossima settimana”.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora