×

Covid, il luminare Wachter: “Il virus non se ne andrà più, i vaccini non basteranno”

Il luminare Wachter, intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato del Covid, spiegando che i vaccini non bastano e che il virus non se ne andrà.

Wachter

Il luminare Wachter, intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato del Covid, spiegando che i vaccini non bastano e che il virus non se ne andrà. Secondo l’esperto è il caso di iniziare ad imparare a convivere con il virus. 

Covid, il luminare Wachter: “In Sudafrica i contagi hanno raggiunto il picco per poi scendere velocemente”

Il luminare Robert Wachter è convinto che bisogna imparare a convivere con il Covid e lo ripete da diversi mesi. Secondo il medico, il virus non andrà mai più via. In un’intervista per il Corriere della Sera, il direttore del dipartimento di Medicina dell’Università della California, in prima linea nella lotta contro la pandemia negli Stati Uniti, ha spiegato di essere ottimista riguardo il calo dei contagi dovuti alla variante Omicron.

In Sudafrica abbiamo visto i contagi raggiungere rapidamente il picco, per poi scendere, altrettanto velocemente” ha dichiarato Wachter. 

Covid, il luminare Wachter: “Dobbiamo abituarci all’idea di convivere con questo virus”

Secondo il professore il diverso livello di vaccinazione non dovrebbe cambiare di molto la situazione, per cui dopo la vetta “poi non dovrebbe esserci un lungo plateau. I casi di infezione caleranno rapidamente. Forse nel giro di un mese.

È un fenomeno che è già iniziato a New York, Boston, Washington e anche qui a San Francisco. In Europa si può osservare in Inghilterra e in Irlanda“. Secondo il medico, però, non si può pensare ad una fine dell’emergenza. “Non vuol dire che il Covid scomparirà per sempre. Anzi penso il contrario. Dobbiamo abituarci all’idea di convivere con questo virus, probabilmente per sempre” ha aggiunto. 

Covid, il luminare Wachter: “Dovremmo puntare non solo sui vaccini, ma anche sulle terapie”

Secondo Wachter i governi non possono fare molto contro la diffusione della variante Omicron, ma possono iniziare a progettare il futuro. “Occorre aumentare la produzione di tamponi, di mascherine ad alta protezione, di macchine per la ventilazione negli ospedali. Inoltre dovremmo puntare non solo sui vaccini, ma anche sulle terapie, tipo i farmaci già ultimati da Pfizer. Queste medicine devono essere facilmente disponibili per tutti, perché anche così si contiene la diffusione della pandemia. Ripeto: sarebbe un grave errore pensare che la nostra storia con il Covid finirà presto” ha spiegato il professore. 

Contents.media
Ultima ora