×

Covid, Zingaretti: “Regole più semplici, positivi asintomatici liberi dopo 5 giorni senza tampone”

Le tre regole proposte da Zingaretti per semplificare la vita dei cittadini che risultano positivi o che sono entrati in contatto con tali.

Zingaretti patto centro Italia

In una lettera aperta al Corriere della Sera, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha proposto una modifica delle regole previste per isolamento e quarantena di positivi e contatti stretti: secondo lui gli infetti asintomatici dovrebbero poter uscire di casa dopo cinque giorni dall’esito di positività anche senza tampone negativo.

Zingaretti propone regole più semplici

Convinto che la condizione per un’adesione di massa e convinta alle norme sia anche la semplicità, il presidente laziale ha fatto un appello all’esecutivo affinché “si lotti contro la burocrazia da Covid e si semplifichi la vita alle persone per tornare quanto più possibile a una normalità“. Non è infatti possibile accettare che, oltre alla sofferenza, all’incertezza e alla paura che genera la pandemia, si aggiunga anche la difficoltà di districarsi nel groviglio di regole tra certificati, tamponi quotidiani e comunicazioni alle scuole o ai datori di lavoro.

La priorità assoluta è dunque per lui quella di sburocratizzare e rendere più semplice la vita dei cittadini pur senza mettere a rischio la loro salute.

Zingaretti propone regole più semplici per positivi e contatti

Di qui la proposta di tre misure di semplificazione:

  • la cessazione dell’auto-sorveglianza in caso di contatto stretto con positivi senza l’effettuazione di un tampone dopo 5 giorni;
  • la cessazione dell’isolamento per i positivi asintomatici dopo 5 giorni di quarantena anche senza tampone e certificato di guarigione, dato che “un asintomatico, dopo l’incubazione e i primissimi giorni dall’esito positivo del tampone, non è più contagioso“;
  • lo stop alla sospensione del green pass ai positivi che abbiano completato il ciclo vaccinale mantenendo la raccomandazione della quarantena di cinque giorni.

Si tratta, ha concluso, di tre azioni prive di rischio per segnare un ritorno a una vita normale su cui Zingaretti ha chiesto un parere del Comitato scientifico e un intervento del governo dato che “nella stragrande maggioranza le persone hanno risposto con enorme partecipazione alla campagna vaccinale e ora giustamente chiedono norme semplici, facilmente comprensibili e facilmente applicabili“.

Contents.media
Ultima ora