Crolla ponte Genova: A10 tratti chiusi. Percorsi alternativi
Crolla ponte Genova: A10 tratti chiusi. Percorsi alternativi
Voli e Trasporti

Crolla ponte Genova: A10 tratti chiusi. Percorsi alternativi

ponte Genova

Autostrade per l'Italia comunica che alcuni tratti dell'A10 sono chiusi dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, e comunica quali strade percorrere.

Il crollo del ponte Morandi sull’A10 a Genova causerà necessariamente “un grave impatto su tutta la logistica del porto e della città” ammette il governatore della Liguria Giovanni Toti. Autostrade per l’Italia comunica i primi percorsi alternativi per chi da Savona è diretto a Genova, per chi da Livorno è diretto a Savona e per chi si deve recare al porto di Genova.

Percorsi alternativi

Dopo il crollo del ponte autostradale Morandi sul torrente Polcevera, a Genova, Autostrade per l’Italia dirama un avviso ai viaggiatori per comunicare loro i possibili percorsi alternativi. “Sulla A10 Genova-Savona, tra il bivio per la A7 Milano-Genova e Genova Aeroporto, in entrambe le direzioni, si è resa necessaria la chiusura del tratto per il crollo di parte del viadotto Polcevera” si spiega infatti.

Autostrade per L’Italia informa quindi che “chi da Savona è diretto a Genova può utilizzare la A26 Genova-Gravellona Toce, successivamente la D26 Diramazione Predosa Bettole e la A7 Milano-Genova in direzione Genova”. Chi invece “da Livorno è diretto a Savona, può percorrere la A7 Milano-Genova, seguire le indicazioni per la D26 Diramazione Predosa-Bettole per poi immettersi sulla A26 Genova-Gravellona Toce verso Genova e proseguire per Savona”.

Inoltre, “coloro che sono diretti al porto di Genova e provengono da Milano o da Torino, possono percorrere la A7 Milano-Genova e uscire a Genova ovest” si specifica infine.

Toti: serve nuovo piano logistico

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti è costretto ad ammettere che oltre ad essere “una tragedia immane” il crollo del ponte Morandi avrà “un grave impatto su tutta la logistica del porto e della città”. Il governatore anticipa quindi: “Stiamo lavorando per affrontare sul piano logistico l’emergenza dei prossimi mesi”. Il sindaco di Genova Marco Bucci assicura comunque che la città “saprà reagire” e “continuare il suo percorso di crescita”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*