×

Remo Levato, prima di morire: “Fate una legge seria sull’eutanasia”

Il 58enne è morto a causa di una malattia neurodegenerativa. Due giorni prima aveva scritto un post d'addio su Facebook con esortazione ai politici

ospedale remo

Remo Levato ha dovuto fare una scelta difficile, inversosimilmente forzata: il 58enne è morto a causa di una malattia neurodegenerativa che, col senno di poi, avrebbe fatto soffrire ancor di più la sua famiglia. L’uomo, a due giorni dalla morte, ha trovato la forza di scrivere e pubblicare un post sul suo account Facebook personale attraverso il quale ha voluto spiegare il perché di quella decisione e attraverso il quale ha voluto esortare i politici riguardo l’attuazione di una legge seria sull’eutanasia che probabilmente gli avrebbe causato meno sofferenze.

Remo Levato, il post su Facebook

“Stanotte, con una crisi respiratoria, sono diventato ufficialmente un grosso problema per i miei ragazzi problema che non posso più tamponare con adeguamenti al ribasso. Grazie per avere condiviso qualche piccola o meno piccola cosa con me.

Lascio il mio profilo ai miei figli, a mia moglie e l’utilizzo a scopo ludico al mio amico Gian. Non siate sorpresi dell’epilogo che ho scelto perchè è in linea con quello che sono sempre stato. Non posso permettere a questa terribile malattia di fare ancora di più. Ha già distrutto il mio fisico del quale ero orgoglioso, ha cancellato il mio lavoro, ha fiaccato la mia psiche con mesi di terrore conoscendone bene l’evoluzione, mi ha già allontanato dai miei affetti ed in futuro mi costringerebbe a diventare un peso dannoso per i delicati equilibri familiari. Ho ancora un ruolo ed una responsabilità: tutelare i miei figli a qualunque costo… e per farlo non devo danneggiare troppo il luogo sicuro della loro infanzia con una presenza sempre più destabilizzante.

Loro sono il mio orgoglio, la mia proiezione nel futuro e sono stati la mia vita finchè è stata tale. Quindi… lo devo fare… è molto semplice! In verità, la mia decisione iniziale è sempre stata un’altra, ma continuando a rimandare una scelta che mi è oggettivamente difficile, sono giunto all’impossibilità di auto infliggermi proprio un bel nulla… Subentra il piano B”.

Questa è soltanto una piccola parte di un pensiero così profondo e sentito, scritto a mente lucida, nonostante la malattia. Remo Levato è deceduto due giorni dopo, a causa di una malattia neurodegenerativa.

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgia Giuliano

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche