×

Coronavirus, bufala sui cinghiali a Bergamo: il video è girato in Liguria

Condividi su Facebook

Il video che mostra una famiglia di cinghiali circolare per le strade di Bergamo durante l'epidemia di coronavirus è una bufala e risale all'anno prima.

Cinghiali Bergamo bufala

Come tanti altri diffusi nel pieno dell’emergenza coronavirus, anche il video dei cinghiali che girano indisturbati in una Bergamo deserta per via delle restrizioni sta facendo il giro del web: in realtà si tratta di una bufala come dimostrato dal fatto che la registrazione è stata fatta l’anno precedente e per di più in un paese della Liguria.

La bufala sul cinghiali a Bergamo

Il racconto accompagnato al filmato diventato ormai virale su WhatsApp e sui social network è sempre lo stesso. Ovvero che una mamma cinghiale e i suoi cuccioli si stanno riprendendo lo spazio che nel tempo l’uomo gli ha sottratto vagando senza sosta per la città. Alcuni poi sostengono che il video sia stato registrato a Bergamo Alta mentre altri in un paesino della provincia.

Fatto sta che nessuna di queste narrazioni è veritiera.

Le immagini risalgono infatti all’anno precedente e sono riferite ad un fatto successo in Liguria, precisamente in via Bellosguardo a Santa Margherita, sulla strada che porta a Rapallo. A dimostrarlo vi sono articoli di media locali risalenti all’anno precedente rispetto all’epidemia di coronavirus. Diversi giorni prima era circolata la notizia secondo cui il filmato fosse stato girato in Umbria, ma ancora una volta si tratta di una fake news.


Sarebbero invece veritiere le immagini riferite a Roma e Milano dove, in tempo di quarantena, nella prima le anatre si sono riversate nelle fontane mentre nella seconda gruppi di lepri hanno invaso i parchi cittadini.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.