×

Coronavirus, bilancio del 15 maggio: 72.070 positivi e 242 morti in più

La Protezione Civile ha diffuso il bilancio dell’emergenza coronavirus al 15 maggio, che giunge a 72.070 casi attualmente positivi e 242 morti in più.

coronavirus-mappa

Come di consueto anche nella serata del 15 maggio le autorità della Protezione Civile hanno comunicato il nuovo bilancio dei contagi in merito all’emergenza coronavirus. I dati di oggi mostrano un ulteriore e significativo decremento rispetto alla giornata di ieri con 72.070 casi attualmente positivi in tutta Italia, a cui si aggiungono 242 morti in più.

Il totale dei contagi dall’inizio della pandemia nel nostro Paese ammonta invece a 223.885, mentre i dimessi/guariti salgono di 4.917 unità rispetto al 14 maggio.

Coronavirus, il bilancio nazionale oggi

Poco prima delle ore 18, la Protezione Civile ha pubblicato su internet la tabella riepilogativa nella quale sono illustrati i dati dell’emergenza sanitaria regione per regione, con i territori italiani epicentro della pandemia che rimangono ancora quelli maggiormente colpiti dal coronavirus seppur in calo rispetto al picco della pandemia. Al primo posto per numero di contagi troviamo infatti la Lombardia con 27.746 casi attualmente positivi. Segue il Piemonte con 11.113 casi, l’Emilia Romagna con 6.001 e il Veneto che conferma il trend in calo con 4.439 contagi.

A seguire troviamo il Lazio con 4.088 casi e la Toscana con 3.168, mentre sotto i 3mila casi abbiamo le Marche con 2.599 contagi, la Liguria con 2.187, la Puglia con 2.181, la Sicilia con 1.760, la Campania con 1.736 e l’Abruzzo con 1.454 contagi da coronavirus. Sotto i mille casi troviamo invece il Friuli-Venezia Giulia con 741 casi, la Calabria con 505, la Sardegna con 461, la provincia autonoma di Trento con 406 e la provincia autonoma di Bolzano con 304 casi.

tabella 10

Per ultime abbiamo infine le regioni sotto i trecento contagi, che registrano attualmente tutte un costante calo dei pazienti positivi al coronavirus ad eccezione del Molise, vittima di un recente focolaio scoppiato all’interno della comunità rom di Campobasso. In testa troviamo proprio la regione sannitica con 227 contagi, seguita dalla Basilicata con 120 casi, dall’Umbria con 90 e infine dalla Valle d’Aosta con soli 77 casi di coronavirus. Al momento, dei 72.070 casi attualmente positivi 60.470 si trovano in isolamento domiciliare, 10.792 sono ricoverati con sintomi di vario genere mentre 808 sono in terapia intensiva: dati questi ultimi due in constante calo da diverse settimane.

Contents.media
Ultima ora