×

Rai nella bufera per la capitale di Israele: protesta contro “L’Eredità”

Condividi su Facebook

La comunità palestinese si ribella per una risposta a "L'Eredità" in Rai sulla capitale di Israele. Dura la lettera indirizzata a Viale Mazzini.

gerusalemme eredità Rai

Rai nella bufera a causa di una domanda fatta a “L’Eredità” sul primo canale. La contesa è su una domanda: “Qual è la capitale d’Israele?” e la concorrente risponde “Tel Aviv” ma viene corretta con “Gerusalemme”. La comunità palestinese si mobilita con sit-in ed una lettera alla commissione parlamentare di vigilanza Rai.

Da Viale Mazzini arriva la spiegazione.

Rai, la domanda “pericolosa” a “L’Eredità”

Tutto è iniziato con una domanda fatta nel quiz condotto da Flavio Insinna a L’Eredità. Quest’ultimo da qualche settimana ha ripreso la sua normale programmazione anche se le professoresse hanno deciso di non partecipare per la sicurezza di tutti. Durante una puntata ad una concorrente viene chiesto qual è la capitale di Gerusalemme e lei risponde: “Tel Aviv”.

Per gli autori, però, è sbagliato, in quanto la capitale di Israele sarebbe Gerusalemme. L’episodio ha suscitato il malcontento di non pochi spettatori, in particolare della comunità palestinese che ha organizzato un sit-in a Viale Mazzini, sede storica della Rai. La stessa comunità si è ribellata ed ha scritto una lettera molto dura alla Rai e alla commissione parlamentare di vigilanza. In merito alla questione sta per essere depositata un’interrogazione parlamentare.

Le proteste per il quiz

L’azienda Rai ha risposto alle polemiche scoppiate dopo la puntata spiegando che fonti autorevoli come l’Enciclopedia Treccani citano Gerusalemme come capitale ufficiale di Israele.

La questione, però, è più complessa, in quanto la parte ovest è stata conquistata dalle truppe nel 1967 ma non è stata mai riconosciuta come capitale. Tutti i paesi che intrattengono relazioni diplomatiche con Israele hanno le ambasciate a Tel Aviv, anche per questo la decisione di Trump di spostare l’ambasciata americana a Gerusalemme ha fatto molto discutere nel 2018.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.