×

Obbligo mascherine, quando arriva lo stop? La data di ogni Regione

Condividi su Facebook

Il 'capitolo' obbligo mascherine in Italia non è omogeneo: quando arriverà lo stop definitivo?

stop-obbligo-mascherine-quando
Quando arriverà lo stop obbligo mascherine?

Stop obbligo mascherine, quando arriverà il fatidico momento atteso da milioni di italiani? Il nuovo ‘oggetto’, diventato obbligatorio in virtù dell’emergenza Coronavirus, è un dispositivo di sicurezza individuale che potrebbe diventare imprescindibile anche post-pandemia. In Asia, del resto, la mascherina è usata quotidianamente.

E in Italia in aree ad alto rischio smog come le metropoli lombarde potrebbe essere un’ottima alleata.

Ma gli italiani la mascherina non la digeriscono e si sentono, per la maggior parte dei casi, oppressi e ‘non liberi’. Per questo motivo non vedono l’ora di scoprire quando arriverà il fatidico stop all’obbligo delle mascherine.

In tal senso, l’Italia non si sta muovendo in modo omogeneo, tutt’altro. Ogni singola Regione ha una sua ‘regola’ sull’uso di questi Dpi.

Obbligo mascherine: quando arriva lo stop?

Quando arriva lo stop per l’obbligo mascherine? Probabilmente, a tutti gli effetti, ciò avverrà solo e soltanto quando la pandemia globale sarà finita grazie all’arrivo di un vaccino. In Europa, come testimoniato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, arriveranno prossimamente 400 milioni di dosi.

Al Nord Italia

Qual è la situazione al Nord Italia in merito allo stop sull’obbligo delle mascherine? L’area territoriale più colpita dal Coronavirus presenta diverse situazioni. Fino al 30 giugno saranno obbligatorie in Lombardia: Fontana sa quanto questa imposizione sia vissuta con sofferenza dai cittadini. In Piemonte, altra zona ‘epicentro’ della pandemia, le mascherine resteranno obbligatorie fino al 14 luglio.

A Trento, invece, l’obbligo di indossare le mascherine decade lunedì 15 giugno.

In Emilia Romagna permane l’obbligatorietà ma con alcune particolari eccezioni: dal 19 giugno chi assiste a spettacoli all’aperto la potrà tenere in tasca, ma solo rispettando il distanziamento.



In Liguria obbligo mascherine esteso anche durante la stagione estiva ma sarà possibile sfilarla se si è da soli e all’aperto.

In Toscana permane l’obbligo fino al 30 giugno mentre in Veneto non sono più obbligatorie dal 1 giugno.

Al Centro Italia

Come si comporta l’area del centro Italia in merito all’obbligo mascherine? A tenere banco è il caso Roma dove la Regione Lazio sta vivendo con ansia i tre focolai che si sono sviluppati. Qui le mascherine sono obbligatorie – come in gran parte del resto di Italia – nel momento in cui risulti impossibile garantire il distanziamento sociale e ci si trovi in luoghi aperti.

Al Sud Italia e nelle isole

A tenere banco è la Regione Campania che con l’ordinanza di sabato 13 giugno ha annunciato lo stop all’obbligatorietà della mascherina a partire dal 22 giugno. “Resterà obbligatorio nei luoghi chiusi, privi di aerazione e dove ci sono assembramenti – ha spiegato De Luca – sia chiaro, è sempre bene indossarla, è un motivo di ragionevole prudenza, e va sempre portata dietro nel caso all’esterno si creino situazioni di assembramento”.

In gran parte delle Regioni del Mezzogiorno queste misure sono in vigore già dal 3 giugno. Le mascherine sono obbligatorie nei luoghi chiusi e ove è previsto sovraffollamento. Ovviamente, il caso tipico è quello dei mezzi pubblici ove non si può salire sprovvisti di mascherine. Stessa linea adottata da Sicilia e Sardegna.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.