×

Riaprono le discoteche in Campania: la nuova ordinanza

Riaprono non solo discoteche, ma anche cinema e teatri: le linee guida imposte da De Luca con la nuova ordinanza di Regione Campania.

ordinanza-campania-discoteche
Ordinanza Campania, riaprono le discoteche: le regole

Con la nuova ordinanza di Regione Campania, firmata da Vincenzo De Luca, si dà il via libera alla riapertura delle discoteche. E non solo, perché nell’area del Mezzogiorno potranno riaprire anche cinema e teatri. Purché, però, si seguano le linee guida esplicate all’interno dell’atto amministrativo emanato dalla giunta campana.

Cosa prevede la nuova ordinanza di Regione Campania? Per esempio, per quanto concerne le discoteche, dal 12 giugno al 14 luglio ne è consentita la riapertura – anche per locali similari – ma limitatamente all’intrattenimento musicale, all’attività di ristorazione e bar.

Resta il divieto di ballo sia all’interno che all’esterno. Fino al 14 luglio, a partire da lunedì 15 giugno, sarà possibile recarsi presso le sale bingo, oltre che assistere agli spettacoli di cinema e teatri, sia all’aperto che al chiuso.

Ordinanza Campania, riaprono le discoteche

Con la nuova ordinanza di Regione Campania riaprono le discoteche.

Come detto, resta vietata la possibilità di ‘ballare’ fino al 14 luglio con serate ad hoc, ma queste attività commerciali possono comunque riaprire diffondendo, per esempio, musica da ‘sottofondo’.

Le regole da seguire sono le stesse che ormai bisogna rispettare all’interno di ogni negozio: sanificazione e far rispettare il distanziamento sociale da parte dei titolari, oltre a doversi premunire di adeguati strumenti per la misurazione della temperatura. Chi verrà ‘riscontrato’ con una temperatura corporea superiore ai 37,5° dovrà restare fuori.

Cos’altro riapre in Campania

Fino al 21 giugno, inoltre, prosegue l’obbligo delle mascherine sia all’interno che all’esterno, tranne che per i minori di sei anni e per persone portatrici di patologie che ne impediscano l’utilizzo. A partire da lunedì 22 giugno, invece, permarrà l’obbligo al chiuso, divenendo solo raccomandato negli spazi aperti.

La mascherina, però, va portata sempre con sé. A partire da giorno 1 luglio riprenderanno i congressi mentre sarà compito delle singole strutture sanitarie consentire l’accesso nei reparti e nelle sale di attesa di accompagnatori e visitatori.

Contents.media
Ultima ora