×

Coronavirus, riaprono frontiere in Europa: dove si torna a viaggiare

Coronavirus, dal 15 giugno riaprono le frontiere in Europa e si torna a viaggiare più liberamente tra gli Stati membri: i dettagli.

Coronavirus, riaprono frontiere in Europa: dove si torna a viaggiare
Coronavirus, riaprono frontiere in Europa: dove si torna a viaggiare

Dopo il picco di coronavirus, riaprono le frontiere in Europa. La maggior parte degli stati membri, infatti, a partire dal 15 giugno dà il via libera per viaggiare liberamente da uno Stato all’altro. Alcuni Paesi, però, hanno deciso non allentare ancora le restrizioni in corso.

Vediamo dove è possibile viaggiare.

Coronavirus, riaprono le frontiere in Europa

Dal 15 giugno sarà possibile viaggiare tra la maggior parte dei paesi europei. I paesi dell’UE e dell’area Shengen, infatti, riaprono le frontiere.

È possibile viaggiare per e da Regno Unito, Svizzera, Norvegia, Liechtenstein e Islanda senza restrizioni e senza obbligo di quarantena; stesso discorso vale per la Germania, che ha ritirato le restrizioni per i viaggiatori dell’UE. Gli unici a essere sottoposti a controllo una volta giunti al paese d’arrivo, sono gli spagnoli.

Aprono le frontiere in Francia; previsto obbligo di quarantena solo per chi arriva dalla Spagna o dal Regno Unito.

Il Belgio e i Paesi Bassi riaprono le frontiere senza nessuna restrizione o obbligo di quarantena. Riapre i suoi confini anche la Repubblica Ceca, che fino a questo momento aveva aperto solo a Germania, Austria e Slovacchia.

La Grecia è il paese che al momento presenta il maggior numero di aperture: le frontiere sono aperte non solo per i Paesi membri, ma anche per gli Stati extraeuropei, come Australia, Cina e Corea del Sud; l’Italia è esclusa.

Entro la fine del mese però cadranno le restrizioni anche per chi proviene dalla Penisola.

Resta indietro la Spagna, che ha deciso di aprire le frontiere dal 21 giugno, a eccezione della frontiera con il Portogallo, che riaprirà il 1 luglio. Diametralmente opposto, come sempre, l’approccio della Svezia, che non ha mai adottato nessuna restrizione per i viaggi in entrata e uscita dal paese.

Contents.media
Ultima ora