×

Coronavirus, nuovo focolaio a Brescia: 15 positivi in Comunità Shalom

Condividi su Facebook

Il coronavirus torna a fare paura in provincia di Brescia: sono stati riscontrati 15 positivi nella Comunità Shalom. Si attende il secondo tampone.

Nuovo focolaio di coronavirus a Brescia, presso la Comunità Shalom

Un nuovo focolaio di coronavirus è stato individuato a Brescia, presso la Comunità Shalom. Il Covid-19 torna a fare paura in una fra le città italiane più colpite dalla prima ondata. Lo ha reso noto la stessa comunità in un post via Facebook domenica 5 luglio.

Attualmente, sono quindici i tamponi con esito positivo: 11 femmine e 4 maschi.

Brescia, focolaio di coronavirus nella Comunità Shalom

I nuovi casi positivi sono emersi dai test effettuati a Palazzolo sull’Oglio, piccolo comune alle porte di Brescia.

I primi tamponi hanno rilevato che 15 membri della comunità sono positivi al Covid-19: “Alcuni Positivi Asintomatici (Nessuno Sta Male) nello Specifico 4 Ragazzi su 130 e 11 Ragazze su 80 ed i Bambini Tutti Negativi! Ovviamente Come è Giusto Agire… Abbiamo messo in Quarantena 15 Persone che Ripetiamo; Stanno Bene!” ha specificato Shalom in una nota social. Nel post è stato menzionato un secondo tampone, che verrà effettuato il 18 luglio prossimo.

I focolai di coronavirus in Lombardia: la situazione attuale

La Regione Lombardia, la più colpita dal coronavirus, presenta diversi focolai costellati dal nord al sud del suo territorio. Dopo il sopraccitato nuovo focolaio di Brescia, preoccupa quello generatosi nei macelli e salumifici del mantovano. Attualmente, sono 70 i casi registrati fra i dipendenti degli stabilimenti di Viadana e Dosolo. Nella giornata di sabato 4 luglio, le squadre Usca (Unità Speciali di continuità assistenziale) hanno sottoposto a tampone altri 26 dipendenti di un salumificio a Viadana, dopo il ricovero di un dipendente che aveva accusato febbre alta sul posto di lavoro.


Come nel caso della Comunità Shalom, i positivi sono nella maggior parte asintomatici o paucisintomatici. Un motivo in più per non abbassare la guardia, come sostengono gli esperti.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.