×

Coronavirus: le discoteche in Sardegna rimangono aperte

Condividi su Facebook

Regione Sardegna ha emanato un'ordinanza che consente alle discoteche di rimanere aperte fino al 31 agosto.

cornavirus sardegna discoteche

Dopo la formazione del focolaio di Carloforte, dove 16 persone sono risultate positive al coronavirus dopo una serata in un locale la Sardegna sembrava aver deciso di richiudere le discoteche per evitare la diffusione del contagio. Ma la Regione ha optato per concedere l’apertura dei locali purché rispettino le misure anti contagio e il divieto di assembramento.

Coronavirus: discoteche in Sardegna rimangono aperte

Il governatore Christian Solinas, intervenuto nel corso del Consiglio regionale, aveva spiegato che era in corso un’interlocuzione con il comitato tecnico scientifico della Regione per valutare la situazione e decidere come procedere. La Sardegna non aveva ancora elaborato un provvedimento che chiudesse i locali, ma semplicemente non aveva prorogato l’ordinanza in vigore dal 15 al 31 luglio che riapriva quelli all’aperto.

Sul territorio sarebbe dovuto quindi rimanere valido l’ultimo dpcm che prevede la loro chiusura. Ma mercoledì 12 agosto è arrivata la svolta: il Presidente ha concesso alle discoteche di rimanere aperte nel rispetto delle norme. La nuova ordinanza è valida fino al 31 agosto e prevede che gli accessi siano consentiti fino al 70% della capienza massima del locale.

Solinas aveva infatti precisato di stare valutando la percorribilità di una modalità sostenibile che integrasse i controlli a cui devono partecipare le altre componenti dello Stato, cioè Prefettura e Questura, per intensificare i controlli agli ingressi.

Stiamo cercando una sintesi tra tutte queste esigenze tecnico-scientifiche, sanitarie e di controllo, anche per non pregiudicare tutti gli investimenti fatti nel settore e la ripresa cui assistiamo dal punto di vista turistico dopo mesi di chiusura“, aveva proseguito.

In altre parti d’Italia, da Vercelli a Catania a Marina di Pietrasanta, si sta invece valutando se riaprire le discoteche dopo la formazione di cluster. Proprio nell’ultimo comune una ragazza è risultata positiva all’infezione dopo una serata e le autorità sanitarie stanno cercando di rintracciare tutti i partecipanti.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.