×

Coronavirus, 40enne positivo viola la quarantena e fugge in Marocco

Un 40enne di origini marocchine residente a Caravaggio in provincia di Bergamo, ha violato la quarantena ed è fuggito in Marocco su una nave.

coronavirus violazione quarantena
coronavirus violazione quarantena

Un quarantenne positivo al Coronavirus di origini marocchine e residente a Caravaggio in provincia di Bergamo è stato denunciato per violazione della quarantena. L’uomo si trovava in isolamento fiduciario in quanto era risultato positivo al primo tampone. Avrebbe infatti dovuto sottoporsi ad altri due tamponi che erano stati fissati rispettivamente per il 31 luglio e il 3 agosto, ma non si è mai presentato.

L’uomo è diventato irreperibile e ha smesso di rispondere al telefono. Sono scattate quindi le verifiche della polizia locale che ha scoperto che l’uomo era fuggito e partito via nave per il Marocco, suo paese natale.
A suo carico è scattata la denuncia penale per aver violato le norme anti-contagio.

Coronavirus, l’uomo denunciato per violazione della quarantena

Si trovava in isolamento fiduciario l’uomo quarantenne che era risultato positivo al primo tampone.

Si sarebbe poi dovuto sottoporre ad altri due tamponi che erano stati fissati rispettivamente la fine di luglio e i primi di agosto. L’uomo però non si è mai presentato all’appello e ha smesso di rispondere alle comunicazioni. Nel giro di qualche giorno è diventato così irreperibile. Sono partite poi delle verifiche da parte di Ats insieme alla polizia locale. Grazie alle informazioni fornite dai suoi vicini si è scoperto che l’uomo, di origini marocchine, non si trovava più in Italia ed era partito alla volta del Marocco il giorno 25 luglio viaggiando via mare.

La denuncia non è tardata ad arrivare. Infatti, è stato denunciato penalmente oltre che per aver abbandonato la residenza, anche per aver violato le norme anti-covid. Il suo caso è stato infine segnalato al consolato.

Contents.media
Ultima ora