×

In un bimbo di 9 mesi, il primo caso di influenza stagionale del 2020

Condividi su Facebook

È un bimbo di soli nove mesi il primo caso di influenza stagionale registrato. Come si fa a distinguere l'influenza dai sintomi di coronavirus?

caso influenza stagionale 2020

È un bimbo di 9 mesi il primo caso di influenza stagionale del 2020. È avvenuto a Parma, dove è stato isolato il nuovo ceppo influenzale del 2020. Secondo gli esperti, l’influenza quest’anno è arrivata in anticipo.

Il primo caso di influenza stagionale in un bimbo

Il ceppo di influenza A H3N2 è stato isolato in un bambino di 9 mesi dal team della Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia di Parma. Secondo la coordinatrice del team, Adriana Calderaro, l’arrivo dell’influenza “è avvenuto leggermente in anticipo rispetto agli scorsi anni“. Secondo il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco, nella stagione compariranno altri virus dell’influenza, ma assicura che saranno ricompresi nel vaccino. Gli esperti pronosticano che il culmine dell’influenza arriverà con le temperature più fredde.

Covid e influenza: come distinguerli?

Pur essendo due ceppi diversi, il Covid-19 e l’influenza stagionale hanno sintomatologia simile. Gli esperti invitano alla calma, ma è innegabile che la confusione sia dietro l’angolo. Per evitare preoccupazioni di massa, gli esperti invitano a vaccinarsi perché è il vaccino garantisce una protezione dall’influenza. Eppure, secondo il personale medico, ci sono alcune differenze che possono aiutare a distinguere se siamo di fronte al coronavirus o al virus dell’influenza.

Riguarda la sintomatologia. Nel caso del Covid-19, i sintomi hanno un periodo di incubazione più lungo. Questo aspetto è importante. Se, però, restano i timori, c’è un solo rimedio: il tanto temuto tampone.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.