×

Regioni rosse, governatori: negozi con fasce orarie per over 65

Condividi su Facebook

Gli over 65 potrebbero godere di fasce orarie specifiche per poter andare nei negozi.

Covid
Covid

I governatori delle Regioni rosse stanno decidendo di dare delle fasce orarie specifiche nei negozi per gli over 65. Il cambio di colore per alcune Regioni è atteso durante la giornata di oggi, 13 novembre. A rischiare maggiormente è la Campania, che dallo scenario giallo potrebbe passare a quello rosso.

Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna rischiano di finire in zona arancione.

Decisioni dei governatori

Ci saranno nuove misure, molto simili per le varie Regioni, come l’ingresso nei negozi alimentari consentito ad una sola persona per famiglia, piazze chiuse, bar che dalle 15 alle 18 possono servire solo al tavolo, fasce orarie riservate agli over 65 per la spesa. Questa iniziativa è stata lanciata anche in Liguria, che vorrebbe imporre degli sconti per i più anziani.

A decidere saranno i dati, ma nel corso di una riunione il Governo ha invitato i governatori a “seguire l’esempio di Friuli, Emilia e Veneto“, soprattutto perché “i ristori saranno garantiti“. Saranno i numeri a svelare se l’Italia sarà in gran parte arancione, nel solito appuntamento del venerdì. La Campania è la regione più a rischio e la decisione da prendere è se mettere in vigore restrizioni a livello regionale o se basarsi sulle varie province.

L’unità di crisi della Regione ha fatto sapere che imporrà nuove zone rosse nel napoletano, a Giugliano e a Castellammare, ma anche accessi scaglionati sul lungomare di Napoli.

La preoccupazione più grande è la tenuta del sistema sanitario. Per questo è nata una nuova polemica con il governatore Vincenzo De Luca, durante la riunione con cui Boccia ha presentato le nuove misure studiate, come i Covid Hotel e gli ospedali da campo.

Il governatore ha protestato contro le misure del governo. Nel tentativo di diminuire il peso sui pronto soccorso del Paese, il governo da incaricato il commissario Domenico Arcuridi individuare spazi alternativi agli ospedali sui territori: i Covid hotel” e ha incaricato la Protezione Civile di allestire ospedali da campo. La comunicazione con le Regioni, per quanto riguarda la sanità, sarà fondamentale, soprattutto per cercare di trasferire in queste strutture i pazienti asintomatici che potrebbero liberare posti in ospedale.

Le prime misure da prendere riguarderanno gli over 65.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media