×

Campania verso zona arancione: proposto divieto alcol a Natale e Capodanno

Condividi su Facebook

La Campania potrebbe diventare zona arancione. L'Anci propone divieto di vendita di alcolici a Natale e Capodanno.

Campania zona arancione
Campania zona arancione

“La Campania sarà la prima regione a uscire dal Covid”, assicura il governatore De Luca. In attesa dell’ordinanza del Ministero della Salute, l’Unità di Crisi Nazionale ha proposto un cambiamento per la Regione Campania, che potrebbe passare da zona rossa ad arancione.

Intanto il presidente Anci regionale, Carlo Marino, propone un ulteriore stretta: “A Natale e Capodanno divieto vendita alcolici”.

Campania verso la zona arancione

“C’è una proposta dell’Unità di Crisi Nazionale al ministro della salute per fare la Campania di zona arancione, ma bisogna aspettare l’ordinanza del Ministero della Salute per sapere se sarà così”.

Lo ha detto Carlo Marino, presidente dell’Anci Campania e sindaco di Caserta, intervistato da Fanpage.it.

In attesa di venire a conoscenza delle decisioni del ministro della Salute, in Campania è stata prorogata la zona rossa, che non dovrebbe andare oltre domenica 6 dicembre. Tuttavia, proprio in Campania potrebbero essere imposte misure più severe per le festività natalizie, durante le quali sarà vietato recarsi nelle seconde case.

Così ha deciso il governatore De Luca.

Dall’Anci, inoltre, Carlo Marino fa sapere: “Noi siamo in linea con il Dpcm nazionale. Abbiamo partecipato alla stesura del Dpcm. Come Anci, soprattutto per i giorni del 24 e 31 dicembre proporremo alla Regione Campania delle restrizioni: la somministrazione di bevande deve essere assolutamente vietata. Anche con asporto e delivery, proprio per evitare il raggruppamento dei giovani per festeggiare“, è la raccomandazione.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media