×

Caso Roberta Siragusa: “Un video incastra Pietro Morreale”

Novità nel caso della morte di Roberta Siracusa. I carabinieri hanno rivelato che c'è un video che incastra Pietro Morreale.

Roberta Siragusa
Roberta Siragusa

I carabinieri hanno rivelato nuovi dettagli sul caso della morte di Roberta Siragusa. Ci sarebbe un video che incastra Pietro Morreale, il 19enne accusato di aver ucciso la fidanzata. Nel video si vede la Fiat Punto del giovane che passa nella zona di Caccamo dove è stato trovato il cadavere.

Video incastra Pietro Morreale

Nelle immagini del video si vede la macchina di Pietro Morreale che passa e ripassa nella zona di Caccamo dove è stato trovato il cadavere della 17enne Roberta Siragusa. L’auto passa prima alle 2:37 e poi torna indietro alle 2:43. La stessa Fiat Punto è passata di nuovo alle 3:28 per poi rientrare alle 3:40. Secondo la Procura di Termini Imerese e i carabinieri, si tratta di “immagini decisive, questa circostanza non ha trovato alcun riscontro nella versione fornita dall’indagato“.

Per questo motivo è scattato subito un provvedimento di fermo per Pietro Morreale, che ora risulta accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Gli investigatori stanno cercando di chiarire come è morta la diciassettenne. Pietro Morreale si è presentato spontaneamente nella caserma di Caccamo, dichiarando che la sua fidanzata era morta. Lo stesso ragazzo ha portato gli inquirenti sul luogo del ritrovamento del cadavere, dove il corpo della ragazza giaceva in un dirupo sul Monte San Calogero.

Sono stati trovati brandelli di jeans bruciati, ma non ci sono altri segni di incendio o tracce di sangue evidenti. Per questo non è escluso che Roberta possa essere stata uccisa in un altro luogo e poi portata nel dirupo, dove è stata abbandonata. “C’eravamo appartati lì, all’improvviso lei è scesa dall’auto, si è data fuoco e si è buttata sotto” ha dichiarato il ragazzo. Il procuratore Gino Cartosio e il sostituto Giacomo Barbara ritengono false tutte le sue parole.

Pietro Morreale, alla madre di Roberta, aveva detto: “L’ho riaccompagnata a casa alle 2:10”. L’autopsia sul corpo della 17enne riuscirà a fare maggiore chiarezza. Secondo quanto raccontano amici e testimoni, nel passato Pietro avrebbe picchiato Roberta, che si sarebbe presentata con un occhio nero. Un amico ha rivelato ai carabinieri di aver invitato più volte Roberta a chiudere la relazione con Pietro. “Pensavo davvero che sarebbe accaduto qualcosa di brutto. Lei mi rispondeva dicendomi che aveva paura delle minacce del fidanzato” ha dichiarato.

Contents.media
Ultima ora