×

Molise, boom di contagi: 27 comuni in zona rossa

La situazione in Molise è sempre più allarmante. I contagi sono in continuo aumento e 27 comuni sono finiti in zona rossa.

Covid
Covid

In Molise sono in attesa di conoscere i risultati del sequenziamento di 150 tamponiosservati speciali” che potrebbero rivelare il tipo di variante Covid che sta circolando in alcune aree della regione e se la mutazione del virus è la vera responsabile del boom di contagi che si sta registrando.

Boom di contagi in Molise

Solo nella giornata di ieri ci sono stati 144 nuovi casi e la pressione sugli ospedali inizia a diventare un problema. “Purtroppo le infezioni da Coronavirus si sono concentrate tutte in poche settimane, proprio come in Umbria, perciò sospettiamo che possa trattarsi anche qui di una variante del virus. Ma non sappiamo ancora quale, abbiamo mandato i tamponi in laboratorio, entro 24-48 ore sapremo” ha spiegato ieri il presidente di Regione Donato Toma.

Il governatore nell’informativa al Consiglio regionale ha sottolineato che si è verificato “qualcosa di diverso rispetto al normale propagarsi del virus“. Nei giorni scorsi era stata presa la decisione di introdurre delle mini zone rosse in 27 comuni del basso Molise, ovvero Termoli, Acquaviva Collecroce, Casacalenda, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, Petacciato, Portocannone, Ripabottoni, Rotello, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Tavenna e Ururi.

Negozi, bar e ristoranti resteranno chiusi fino al 21 febbraio, così come le scuole, in attesa che l’Istituto zooprofilattico di Abruzzo e Molise effettui verifiche sui 150 tamponi inviati dall’Ospedale Cardarelli di Campobasso per capire se si tratta di una variante. Secondo gli esperti potrebbe trattarsi di quella inglese, anche per via della vicinanza con Umbria e Abruzzo, dove questo tipo di mutazione è già stata individuata. Il contagio negli ultimi 10 giorni è stato triplicato, soprattutto nei centri come Campomarino e Termoli.

Francesco Roberti, sindaco di Termoli, ha spiegato che sono molto preoccupati. “In Basso Molise ci sono mille contagiati con situazioni di salute preoccupanti che rischiano di mandare in crisi il sistema sanitario” ha dichiarato. Il virus sta colpendo gli anziani, ma anche “i giovani e le persone senza patologie, alcune delle quali proprio in queste ore stanno facendo i conti con crisi respiratorie trattate a domicilio attraverso le bombole di ossigeno, delle quali c’è un enorme bisogno, come confermano i farmacisti del territorio“.

Contents.media
Ultima ora