Due fratelli travolti da un'auto: il conducente aveva 17 anni
Due fratelli travolti da un’auto: il conducente aveva 17 anni
Napoli

Due fratelli travolti da un’auto: il conducente aveva 17 anni

17 anni
Due fratelli travolti da un'auto: il conducente aveva 17 anni

Un ragazzo di 19 anni e sua sorella di 12 sono stati investiti a Giugliano, in provincia di Napoli, da un'auto guidata da un 17enne. La ragazzina è in coma.

Falciati sotto gli occhi dei genitori

Sono ore davvero drammatiche a Giugliano, in provincia di Napoli, ed in particolare per i genitori coinvolti in questa bruttissima storia. Entrambi i loro figli, un ragazzo di 19 anni e una ragazzina di 12, sono stato falciati sotto i loro occhi da una Fiat Panda. La cosa che mette rabbia a tutti, è che il conducente dell’auto è minorenne. Non doveva essere proprio al volante.

Le dinamiche dell’incidente

Siamo intorno all’una di notte, e sembra tutto tranquillo. Tutto è tranquillo. I due ragazzi erano scesi di casa per andare a comprare dei cornetti. Dopo aver acquistato i dolci, hanno di nuovo attraversato via Oasi Sacro Cuore. Qui sono stati investiti da una Fiat Panda che percorreva quel tratto di strada a grande velocità. Il conducente si è dato vigliaccamente alla fuga, sperando di non venir così rintracciato. I due genitori stavano osservando i figli dal balcone di casa che affaccia proprio sul luogo dell’incidente, e hanno visto tutto l’inizio dell’incubo che stanno tutt’ora vivendo.

17 anni

In coma la ragazzina di 12 anni

È subito parsa chiara la gravità dell’impatto, che è stato tremendo.

Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi del 118, che sono giunti prontamente con due ambulanze. Subito le condizioni di entrambi sono apparse purtroppo parecchio gravi. La ragazzina è quella che però ha subito di più. La 12enne ha riportato infatti dei gravi traumi alla parte superiore del corpo ed un forte trauma cranico. Purtroppo adesso è in coma, medici e parenti sono preoccupatissimi. La lotta è tra la vita e la morte. Il fratello ha invece riportato una frattura alla tibia e contusioni multiple.

Il pirata della strada ha 17 anni, l’auto è senza assicurazione

I carabinieri, nel frattempo, hanno fatto tutti i rilievi del caso e scovato immediatamente l’investitore. I militari hanno scoperto che la macchina era senza assicurazione e il conducente senza patente. Ora dovrà rispondere di lesioni gravissime ed omissione di soccorso, la sua posizione è indifendibile. Il pirata della strada, poi, ha solo 17 anni, e questo spiega il perché della mancanza di patente.

Non doveva essere lì in auto, e niente di tutto ciò sarebbe successo. Niente è stato cosa doveva essere, fin’ora.

Dopo l’incidente, l’investitore di 17 anni è scappato, facendo perdere le sue tracce. O almeno sperandoci. Infatti i carabinieri, sotto gli ordini del Capitano Antonio De Lise, non ci hanno messo troppo a rintracciarlo e ad arrestarlo. Il 17enne si trovava a casa sua, dove si era rifugiato. Chissà dove doveva andare, perché ha preso l’auto, a chi l’ha presa. Ma l’unica cosa che vorremmo sapere, è che i due ragazzi si siano rimessi, che non sia stata falciata la loro vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche