Aumento carburanti, benzina in rialzo: superati i 2 euro al litro
Economia

Aumento carburanti, benzina in rialzo: superati i 2 euro al litro

Aumento carburanti
Aumento carburanti

La media per la benzina è di 1,750 per il servito e 1,643 per il self service. Aumenta anche il Diesel, fino a 1,618 al litro.

Continua il rialzo del prezzo dei carburanti iniziato durante le festività pasquali. Secondo quanto si apprende da Money.it, il rincaro rappresenterà una vera e propria stangata per gli italiani che si sono messi in viaggio per approfittare del “ponte lungo” tra il 25 aprile e il 1 maggio. Cresce il costo della benzina, per la quale sono stati segnalati picchi oltre i 2 euro al litro in autostrada, riferisce l’Osservatorio carburante del Mise. Il Secolo XIX informa che sulla A1 Milano-Napoli, nell’area di Lucignano est, sono stati raggiunti i 2,041 euro al litro, fino a toccare i 2,071 a San Pietro, nei pressi del capoluogo campano. Aumenta, seppur in modo più soft, anche il Diesel, mentre resta al momento invariato il costo del GPL e del metano.

25 aprile, il costo dei carburanti

È di 1,750 euro al litro la media con cui dovrà avere a che fare chi vorrà fare rifornimento di benzina utilizzando il “servito” il giorno della Festa della Liberazione.

Se si vuole risparmiare optando per il self service, si dovranno comunque pagare mediamente 1,618 euro al litro. Leggermente minore il rincaro del Diesel, che si assesta intorno agli 1,643 euro al litro. Si conferma anche il trend di aumento del gasolio, che prosegue da fine novembre 2018 e ha portato a una cifra di 1,508 euro al litro.

Nelle ultime due settimane non sono state registrate variazioni per GPL e metano, che restano stabili su una media di 0,650 euro al litro per il primo e 1,025 euro per il secondo.

L’aumento del greggio

Il rincaro dei carburanti è da attribuire all’aumento delle quotazioni dei prodotti petroliferi in tutto il Mediterraneo. Secondo gli esperti, informa Quotidiano.net, c’è il rischio concreto di un ulteriore rialzo dagli attuali 75 agli 85 dollari al barile di greggio. Un tale aumento produrrebbe significative conseguenze anche sul prezzo della benzina, che a sua volta inciderà sui costi della logistica e dei trasporti.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Energia elettrica, i consumi in Italia
Economia

Investire in energia

1 Agosto 2019 di Daniele Caretti
L’energia elettrica è per noi oggi sempre più essenziale. Le aziende che producono energia elettrica sono in espansione. I metodi per investire in questo ambito sono vari.
Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.