×

Saldi invernali 2020: il calendario degli sconti regione per regione

Condividi su Facebook

Con l'arrivo del 2020 iniziano anche i saldi invernali: il calendario completo regione per regione e le raccomandazioni per acquisto e reso.

saldi invernali

Con l’inizio dell’anno si apre anche la stagione dei saldi invernali 2020 in tutta Italia. Nella maggior parte delle regioni italiane gli sconti sono applicabili a partire dal 4 gennaio. Non mancano, tuttavia, alcune eccezioni, così come raccomandazioni ai clienti circa la prova, l’acquisto e l’eventuale reso dei prodotti.

Saldi invernali 2020

In Abruzzo, Calabria, Campania, Puglia, Toscana e Lombardia i saldi iniziano il 4 gennaio e termineranno il 3 marzo 2020. In Emilia Romagna, Umbria, Molise e Sardegna i saldi invernali partono sempre il 4 gennaio, per una durata massima di 60 giorni. Corrispondono ad 8 settimane invece, i giorni a disposizione in Piemonte, mentre nel Lazio è possibile usufruire degli sconti per 6 settimane. Partono dal 4 gennaio anche i saldi in Friuli Venezia Giulia, mentre in Sicilia risultano disponibili dal 2 gennaio al 15 marzo 2020.

In Basilicata dal 2 gennaio al 2 marzo 2020, mentre nelle Marche dal 4 gennaio al giorno 1 marzo 2020. Per finire, tra le altre regioni ricordiamo la Liguria, con il periodo di saldi che va dal 4 gennaio al 17 febbraio 2020, il Veneto dal 4 gennaio al 28 febbraio 2020 e la Valle D’Aosta dove cominciano dal 2 gennaio, con una durata massima pari a 60 giorni.


Spese in calo

Anche quest’anno il periodo dei saldi arriva in un momento in cui i dati riguardanti i consumi non sono alle stelle. Al contrario, l’Onf (l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori) ha stimato una spesa media per famiglia pari a 179,20 euro, ovvero -1,3% rispetto allo scorso anno. Il calo potrebbe essere dovuto, almeno parzialmente, alle spese effettuate in occasione del Black Friday.

Le prospettive non sono ottimiste neppure per il resto del 2020: la crescita della spesa “è prevista della stessa intensità (+0,6%), sostenuta dai miglioramenti del mercato del lavoro”.

Ciò nonostante, i commercianti sperano di riuscire a dare una scossa al trend proprio grazie agli sconti. Secondo le previsioni dell’Osservatorio, saranno circa 9 milioni le famiglie (il 38% del totale) che effettueranno spese extra approfittando dei saldi invernali 2020.

Prezzi e resi

Secondo l’articolo 15 del d.lgs. numero 114/98, il cartellino deve recare sia il prezzo originale che la percentuale di sconto applicabile. In caso di problemi, i clienti sono invitati a rivolgersi alla Polizia Municipale. La legge prevede inoltre che i negozianti debbano permettere la prova di tutti i capi di abbigliamento prima dell’acquisto e consentire il cambio (purché in assenza di difetti).

Scrivi un commento

1000

Leggi anche