×

Black Friday: cos’è e come funziona la giornata dei “super sconti”

Condividi su Facebook

Il Black Friday conviene davvero? Quali sono i consigli giusti per evitare di incappare in facili fregature?

black friday

Da qualche anno anche in Italia ha preso piede la pratica, importata dagli Usa, di indire una giornata di sconti pazzi in cui la clientela può accaparrarsi merce ad un prezzo ampiamente ribassato. In un primo tempo utilizzata solo nell’e-commerce, si è ormai diffusa anche nei negozi e nei centri commerciali.

Ma cos’è il Black Friday e come funziona? Compare durante il “Venerdì nero” è davvero conveniente?

Cos’è il Black Friday?

La tradizione nasce negli Stati Uniti, dove per Black Friday si intende il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento. Ricorre quindi sempre il giorno dopo il quarto giovedì del mese ed è partire dagli anni Venti del Novecento che questa giornata viene dedicata all’inizio dello shopping natalizio. Non si hanno notizie certe sull’origine del nome, ma potrebbe riferirsi alla situazione di traffico congestionato o ai libri contabili dei commercianti che in quella giornata si riempivano di scritte nere relative alla merce venduta e quindi ai guadagni.

Dagli Usa il Black Friday si è ampiamente diffuso in tantissimi Paesi e riguarda merci di ogni tipo dalle lavatrici ai televisori fino all’abbigliamento e al make up.

Conviene davvero?

Sono ormai pochissimi coloro che riescono a resistere alla tentazione di fare acquisti in occasione del Black Friday complici anche le altissime percentuali di sconto che attirano la clientela. Ma si tratta di un vantaggio reale o solo apparente? I più malfidenti spesso ci vedono lungo.

Bisogna infatti stare molto attenti alle offerte, in quanto molte risultano essere create ad hoc per attirare la clientela senza poi un vero vantaggio nel prezzo.

Come evitare fregature

Per non incappare in errori dati dall’eccessivo entusiasmo per la percentuale di sconto segnalata, è sufficiente seguire qualche piccolo consiglio. Innanzitutto è fondamentale servirsi e acquistare in negozi o siti di fiducia, nei quali si è già stati clienti così da avere tutti gli strumenti per valutare l’effettiva convenienza dell’acquisto.

È poi altrettanto fondamentale diffidare di scontistiche esagerate: i ribassi oltre il 50% nascondono infatti spesso merce vecchia o prezzi gonfiati. È quindi importante non fermarsi mai al primo negozio o al primo sito in cui si imbatte, ma fare un lavoro di ricerca e di confronto dei prezzi per trovare effettivamente l’offerta più conveniente. Avere le idee chiare sui prodotti da acquistare aiuterà poi ad essere meno influenzabili dalle pubblicità o dalle alte percentuali di sconto.

Ultimo consiglio, ma non meno importante, è quello di conservare lo scontrino o la ricevuta così da poter cambiare la merce in caso di difetto o ricevere la restituzione dei soldi pagati.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.