×

Eruzione del vulcano alle Canarie, la lava arriva all’oceano: rischio formazione di nubi tossiche

Eruzione vulcano alle Canarie, si rischia la formazione di nubi tossiche. "Chiudetevi in casa e sigillate le finestre", la lava arriva nell'Oceano.

Canarie, eruzione vulcano con rischio di nubi tossiche

Eruzione vulcano alle Canarie, la lava raggiunge l’Oceano Atlantico. Il Cumbre Vieja ha deciso di eruttare nuovamente nella notte sull’isola di La Palma, dopo aver travolto e seppellito strade, case e scuole.

Eruzione vulcano alle Canarie

La lava del vulcano è arrivata sino all’Oceano, ora c’è il rischio che ne derivino nubi tossiche e per questo le autorità locali hanno chiesto alla popolazione di evacuare la zona limitrofa, sigillare porte e finestre con nastro adesivo e asciugamani bagnati, chiudersi in casa.

Sempre per evitare pericolose intossicazioni dovute allo spegnimento in acqua della lava, ai cittadini è stato richiesto di proteggere le vie respiratorie con panni bagnati che coprano naso e bocca.

Canarie, eruzione vulcano con rischio nubi tossiche

La lava ha formato una pila di oltre 50 metri nella zona di Playa Nueva, passando da una scogliera sull’Atlantico. La preoccupazione maggiore riguarda la presenza di clorina nell’aria, sostanza irritante per occhi, pelle e vie respiratorie che si può creare dalla reazione chimica che scaturisce dallo choc termico tra lava e acqua.

Eruzione del vulcano Cumbre Vieja alle Canarie, cittadini evacuati

L’eruzione del vulcano alle Canarie era stata prevista, gli scienziati avevano allertato con anticipo su possibili esplosioni e derivanti nubi tossiche. Miguel Angel Morcuende, direttore tecnico del Piano di emergenza vulcanica delle Isole Canarie, era dunque già pronto a diramare l’allarme e aveva avvisato tutta la popolazione. Fortunatamente non ci sono morti né feriti al momento, oltre 6mila persone hanno dovuto lasciare le loro case sull’isola, le autorità hanno dichiarato lo stato di calamità naturale.

Contents.media
Ultima ora