Parigi, scontri tra gilet gialli e polizia: lacrimogeni sulla folla
Parigi, scontri tra gilet gialli e polizia: lacrimogeni
Esteri

Parigi, scontri tra gilet gialli e polizia: lacrimogeni

Parigi, scontri tra gilet gialli e polizia: lacrimogeni
Parigi, scontri tra gilet gialli e polizia: lacrimogeni

Nuovi scontri tra Polizia e gilet gialli. Gli agenti lanciano gas lacrimogeni sulla folla. Registrate altre due vittime a causa dei blocchi stradali.

I gilet gialli scendono ancora una volta in piazza a Parigi. Le manifestazioni dei cittadini francesi in protesta contro il governo Macron non accennano a spegnersi e, ancora una volta, i manifestanti si sono scontrati con la Polizia. Le tensioni tra gli agenti e la folla si sono create quando un gruppo di manifestanti ha cercato di aggirare il blocco della Polizia sugli Champs-Elysees per arrivare all’Eliseo (residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Francese) passando dal Trocadero. I gilet gialli hanno aumentato la pressione sul blocco della Polizia e hanno acceso diversi fumogeni. Così gli agenti hanno lanciato gas lacrimogeni sulla folla. Si contano 72 arresti alla fine della giornata.


Polizia usa gas lacrimogeni sui manifestanti

I gas lacrimogeni hanno disperso i manifestanti che cercavano di aggirare il blocco e le tensioni si sono placate. In segno di ulteriore protesta nei confronti degli strumenti usati dalla Polizia per sedare i manifestanti, i gilet gialli hanno improvvisato un sit-in con le mani sulla testa.

Il gesto dei manifestanti fa riferimento all’episodio verificatosi a Mantes la Jolie, quando alcuni studenti sono stati costretti a rimanere in questa posizione dalla Polizia.

Nuove tensioni sono riprese nel pomeriggio di sabato 15 dicembre. I manifestanti hanno infatti lanciato oggetti contro gli agenti in assetto anti sommossa. La Polizia ha reagito con una serie di brevi cariche per disperdere i gilet gialli. Rispetto alle scorse settimane i gilet gialli nelle strade sono in netto calo: 33.500 persone in tutta la Francia, delle quali 2.200 solo a Parigi. Sabato 7 e domenica 8 dicembre si erano contati invece 77mila manifestanti, dei quali circa 10mila nella Capitale.

Due vittime a causa dei blocchi dei manifestanti

Durante la giornata si sono registrate altre due vittime, rimaste coinvolte in incidenti a causa dei blocchi stradali dei gilet gialli. La prima vittima della giornata è una donna di quarantaquattro anni. Si trovava in moto con il compagno quando, in un’inversione dovuta al blocco dei manifestanti, il veicolo su cui viaggiava è stato travolto da un’auto.

La seconda vittima ha perso la vita poco dopo. Si tratta di un automobilista che viaggiava nel nord del paese, all’altezza della località di Erquelinnes. I gilet gialli hanno costretto a una brusca frenata un camion contro cui l’automobilista si è scontrato violentemente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fassi Cyclette Fassi FB 200
229 €
469 € -51 %
Compra ora
Trunki Valigia cavalcabile per Bambini - Tipu Tiger
49 €
75 € -35 %
Compra ora
Meda Pharma Spa Saugella Detergente Solido Ph 3,5 100g
3.83 €
4.5 € -15 %
Compra ora
Marta Lodola
Marta Lodola 544 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.