×

Coronavirus USA: sì a piano di 484 miliardi a favore delle piccole imprese

484 miliardi per aiutare le piccole imprese durante l'epidemia di coronavirus: Casa Bianca e Congresso hanno raggiunto l'accordo.

coronavirus usa 478 miliardi

Il Congresso e la Casa Bianca hanno trovato un accordo per un piano di prestito da 484 miliardi a favore delle piccole imprese americane in difficoltà per l’emergenza coronavirus. Il denaro sarà altresì utilizzato per finanziare gli ospedali impegnati a far fronte all’epidemia.

La parola passa ora al Senato che dovrebbe approvare il tutto in breve tempo.

484 miliardi per le piccole imprese

Ad annunciare l’avvenuto accordo è stato il leader democratico del Senato Charles Schumer, poi confermato dai funzionari della Casa Bianca dopo qualche ora.

Secondo quanto trapelato, alcuni dei miliardi di dollari stanziati saranno così suddivisi:

  • 60 miliardi ai piccoli finanziatori e alle istituzioni finanziarie della comunità
  • 50 miliardi per il programma di prestiti per chi ha avuto infortuni economici a causa dell’epidemia
  • 25 miliardi di dollari per i test
  • 75 miliardi di dollari per gli ospedali.

Il presidente Trump ha esortato la Camera e il Senato ad approvare la legislazione entro breve esponendo la sua visione di ciò che sarebbe stato incluso nel prossimo ciclo di legislazione sul coronavirus.

Questo quanto scritto: “Dopo aver firmato questo disegno di legge, inizieremo le discussioni sulla prossima iniziativa legislativa con, tra gli altri, investimenti infrastrutturali necessari per ponti, gallerie, incentivi fiscali per i ristoranti, l’intrattenimento, lo sport e i tagli alle tasse sulle retribuzioni per aumentare la crescita economica“.

Il programma dovrebbe consentire alle piccole imprese di aiutarle a non andare in crisi a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Le misure di distanziamento sociale e il blocco delle attività volti a rallentare la diffusione del virus hanno infatti colpito duramente i proprietari delle piccole imprese che altrimenti non ce l’avrebbero fatta a rimanere aperte.

Contents.media
Ultima ora