×

Nato il primo koala dopo gli incendi in Australia: benvenuto Cenere

In Australia è nato il primo esemplare di koala, dopo la lunga stagione degli incendi che ha messo in crisi l’ecosistema.

nato primo koala australia

In Australia è nato il primo koala dopo gli incendi. Un vero e proprio miracolo si è compiuto nel continente che, durante lo scorso inverno, è stata travolta da fortissimi incendi. Una situazione davvero surreale che ha messo in ginocchio l’intero ecosistema.

Sono stati tantissimi i koala che hanno perso la vita. Ettari ed ettari di foresta bruciata. Questi simpatici animali, inevitabilmente, si sono trovati senza habitat naturale in cui vivere. In certi momenti sono state registrate temperature che non si vedevano dal 1960.

L’attenzione su questo argomento, nel corso dei mesi, era venuta scemando a causa dell’emergenza Coronavirus. Ma nella giornata del 27 maggio 2020 si è compiuto un miracolo. Un grande segnale di speranza che questo periodo possa passare in fretta e tutto ritorni alla normalità.

È nato Ash, Cenere in italiano. Con la sua nascita, è come se i circa 10 milioni di ettari di verde e le migliaia di vittime si siano risvegliate siano tornati ad accogliere l’animale simbolo del paese.

È nato Cenere

Il piccolo esemplare di Koala venuto alla luce quando in Italia era ancora notte. È stato accolto dai veterinari dell’Australian Reptile Park con un grandissimo sorriso. Immediatamente i medici hanno voluto condividere questa bellissima notizia con i social. “Abbiamo un annuncio importante. È nato Ash, il primo koala nato dopo i tragici incendi che hanno colpito l’Australia e speriamo questo possa essere un segnale di speranza per il futuro”. Insomma, è chiaro che l’importanza di questa nascita va ben oltre la stessa. È simbolo di rinascita, di speranza, della vita che torna a generarsi dalla cenere. Il parco in cui è nato Cenere, nome con un significato non da poco, si trova a cinquanta chilometri da Sydney. L’entusiasmo degli esperti è ovviamente tantissimo.

L’Australia torna a sperare

Recarsi in Australia e non avere un incontro ravvicinato con il buffo animaletto che si nutre di bambù, è come venire a Roma e non vedere il Colosseo. È un simbolo che unisce l’intero popolo del paese con capitale Sidney.

Il periodo difficile dei mesi scorsi, è finalmente messo da parte. Non è stato facile: si è arrivati anche a toccare i 51 gradi nella zona dell’Australia meridionale. I pompieri hanno cercato di limitare al minimo le conseguenze disastrose, ma non hanno potuto fare molto. Adesso si vede la luce in fondo al tunnel.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Collabora con Blasting News e con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Collabora con Blasting News e con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora