×

Bimbo di 10 anni perde improvvisamente la parola e l’uso del braccio

Condividi su Facebook

Tutto è iniziato con uno strano formicolio alla lingua. La storia di Joey che ha perso improvvisamente la parola e l'uso del braccio destro.

bimbo parola

Un bimbo dopo aver sentito uno strano sapore in bocca ha perso la parola ed un braccio destro a soli 10 anni. La storia di Joey e della sua mamma che ha vissuto un’esperienza “fuori dal corpo”.

Bimbo perde la parola ed il braccio destro

Joey Tildesley-Devine, che ora ha 11 anni, era a scuola quando sentì uno strano sapore in bocca e disse a una ragazza accanto a lui che la sua lingua formicolava. Stava cercando di prendere un bicchiere d’acqua, quando si rese conto di aver perso la capacità di parlare o usare il braccio destro. Non sapeva ancora che quei sintomi erano un segno di una rarissima malattia che colpisce solo l’1% della popolazione.

La Mamma, Karen Devine, di 42 anni, ha raccontato che “quando l’ho lasciato a scuola quel giorno era il solito ed era solo un giorno normale”.


La scoperta in ospedale

Joey, originario del St. Helen’s nel Merseyside, è stato portato di corsa in ospedale al Children’s Trust ed ha effettuato dei controlli. Dagli esami è emerso che il piccolo soffriva di una malformazione artero-venosa (AVM). Lo scolaro ha avuto un episodio di emorragia cerebrale, che si ritiene colpisca solo l’1% della popolazione.

Dopo i controlli, Joey, che sogna di diventare un illustratore, è stato trasferito all’ospedale Alder Hey per un intervento chirurgico al cervello di salvataggio ed è stato messo in coma indotto per tre giorni.

“Quando mi hanno detto che Joey poteva non farcela, è stato come vivere un’esperienza fuori dal corpo. Ricordo che ero sotto shock e non potevo credere a quello che stava succedendo. Quando Joey si è svegliato dal coma aveva perso la funzione del braccio destro e del linguaggio. Il piccolo è rimasto in ospedale per ben 4 mesi per sottoporsi ad una terapia intensiva estenuante e per apprendere le abilità che aveva perso.

L’associazione a cui si è rivolto Joey si occupa di assistenza specialistica, istruzione e terapia per bambini e giovani che hanno sofferto di una patologia cerebrale. Joey è stato sottoposto a terapia del linguaggio, terapia occupazionale, idroterapia e fisioterapia. Nonostante fosse destrorso, ha imparato a disegnare con la mano sinistra e a camminare di nuovo.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.