×

Covid, in Germania ancora 1147 casi: nuovo record

Condividi su Facebook

Il bilancio Covid in Germania di venerdì 7 agosto è preoccupante: 1147 nuovi contagi.

covid germania nuovi casi
Covid, in Germania 1147 nuovi casi di infezione

Continua a salire la curva epidemiologica in Germania dove, per il secondo giorno consecutivo, il Covid supera la soglia dei mille casi: per l’esattezza i nuovi numeri parlano di ben 1147 positivi al test. Si tratta di un nuovo record da maggio; in una settimana, dunque, in Sassonia si è passati da 500 a oltre 1000 casi giornalieri.

Covid, 1147 casi in Germania

Numeri preoccupanti che fanno alzare la soglia dell’attenzione al Governo tedesco che adesso teme il divampare di una seconda ondata da Coronavirus. Le nuove infezioni (1147) portano i livelli di diffusione dell’epidemia indietro di tre mesi, ai primi di maggio. La punta massima è stata di seimila contagi in un solo giorno ad aprile.

Ma a preoccupare non è solo la Germania. Perché i casi Covid sono in aumento in tutto il mondo.

Mentre in Italia l’ultimo bollettino parla di 400 positivi, si segnala un incremento importante anche in altre realtà extra Schengen. L’Argentina e la Colombia, per esempio, hanno registrato nelle ultime 24 ore aumenti record dei casi Covid: lo hanno reso noto i ministeri della Sanità dei due Paesi. In Argentina sono stati rilevati ieri un record di 7.513 nuovi contagi, un dato che porta il bilancio complessivo delle infezioni a quota 228.195.

Allo stesso tempo, in Colombia i nuovi casi sono stati almeno 11.996, un ennesimo record giornaliero che porta il totale a quota 357.710. In Colombia il bilancio dei decessi è salito a quota 11.939 (+315), mentre in Argentina finora sono morte 4.251 a causa del virus.

Cresce il contagio tra i bambini

A preoccupare l’Oms è anche l’innalzamento dei dati sui casi positivi tra bambini. L’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato nuovi dati sulla pandemia di Covid in cui avverte che il numero di casi si è moltiplicato per sette tra bambini e neonati e per sei tra i giovani.

“Questa tendenza può essere spiegata, tra gli altri, dai seguenti fattori: diagnosi precoce e test inizialmente incentrati sull’identificazione di casi con sintomi gravi, che si vedono più frequentemente tra le persone anziane; rilevamento di casi più lievi; test più estesi; epicentri di focolai che si spostano in Paesi con profili di età più giovane”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermanno
7 Agosto 2020 18:35

Che noia questo continuo allarmismo. Sparate cifre senza dare riferimenti sulla densità della popolazione che nel caso della Germania è di 83.000.000 e di conseguenza la densità del contagio è di 0.000013819. Se vanno avanti così la Germania sarà presto una nazione fantasma.In Italia poi la densità del contagio visto che siamo oltre 60.000.000 è di 0.000006666. Vedete di smetterla.

calamiggnatto 57 e i suoi sgherri il puffo fortuto
8 Agosto 2020 01:34

bisogna lo stesso sempre in agguato…la malattia


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.