×

Bambina senza mascherina, intera famiglia cacciata da aereo di linea

Un'intera famiglia è stata cacciata da un aereo negli Usa dopo che una bambina di due anni continuava a rifiutarsi di indossare la mascherina.

bambina senza mascherina 768x435

È polemica negli Stati Uniti, dove un’intera famiglia è stata cacciata da un aereo della United Airlines dopo che una bambina di soli due anni continuava a rifiutarsi di indossare la mascherina a bordo, come previsto dalle regole della compagnia. A denunciare l’accaduto è stata Eliz Orban, madre della bambina, che si trovava sull’aereo assieme al compagno e che ha raccontato tutto sui social una volta scesa dal velivolo in partenza dall’aeroporto di Denver, nello stato del Colorado, con destinazione New Jersey: “Siamo appena stati cacciati da un volo perché la nostra bambina di due anni non si sarebbe messa la mascherina.

Bambina senza mascherina a bordo dell’aereo

La madre della bambina ha spiegato sui social di aver cercato numerose volte di convincere la figlia a indossare la mascherina, ma all’ennesimo rifiuto si è presentato un addetto della United Airlines che ha detto ai genitori: “Salve signori. Dovrò chiedervi di prendere le vostre cose e di uscire dall’aereo, al che alle proteste del padre della piccola ha aggiunto: “Mi dispiace signore.

Le ho dato un’opportunità. Devo chiedervi di scendere da questo aereo”.

L’intera famiglia è stata dunque costretta a scendere dall’aereo, nonostante i loro bagagli siano poi ugualmente partiti per il New Jersey: “Dal momento che i nostri bagagli non sono stati prelevati dall’aereo (hanno preso il nostro seggiolino per bambini), dovremo aspettare fino a domani quando ci riconsegneranno tutto a casa nostra a Breckenridge, a due ore dall’aeroporto”.

In seguito la madre ha citato le linee guida dell’Oms che consentono ai bambini al di sotto dei cinque anni di non indossare la mascherina. Una linea guida che tuttavia è stata rigettata dal Centers for Disease Prevention and Control, abbassando il limite a due anni di età.

Il commento della compagnia aerea

Poco dopo è giunta la replica della United Airlines da parte di un suo portavoce: “La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e dei nostri clienti è la nostra massima priorità, motivo per cui abbiamo una serie di politiche a più livelli, tra cui il mandato che tutti i passeggeri a bordo indossino una mascherina.

Queste procedure non solo sono avvallate dalla guida del CDC e dei nostri partner presso la Cleveland Clinic, ma sono anche coerenti con tutte le principali compagnie aeree. Stiamo indagando su questo incidente specifico e abbiamo preso contatto con la famiglia. Abbiamo anche rimborsato i loro biglietti e restituito il seggiolino e le borse.

Contents.media
Ultima ora